“Riprenditi la Vita”, una campagna dedicata ai sogni nel cassetto per parlare di ictus cerebrale e fibrillazione atriale

Per chi soffre di fibrillazione atriale, “riprendersi la vita” significa ricominciare a coltivare in sicurezza quelle passioni messe da parte a causa dei rischi legati alla terapia.

La maggior parte delle persone con fibrillazione atriale, infatti, deve intraprendere una terapia a base di farmaci anticoagulanti, che servono a rendere il sangue più fluido e a prevenire la formazione di coaguli, riducendo così notevolmente la possibilità di avere un ictus.

Tuttavia, il timore di esporsi a conseguenze gravi nel caso si presenti una situazione di emergenza che può provocare un’emorragia è comune a molte persone affette da questa anomalia del ritmo cardiaco e può comprometterne la qualità della vita.

“Riprenditi la vita” è un progetto realizzato da A.L.I.Ce. Italia Onlus per parlare di ictus cerebrale e fibrillazione atriale (FA) e per restituire fiducia a chi si sente limitato nelle proprie attività a causa della malattia e dei trattamenti che deve seguire per tenerla sotto controllo.

Oggi, infatti, la scoagulazione reversibile permette di neutralizzare nell’arco di pochi minuti la terapia anticoagulante, quando è necessario. Questo significa poter tornare a fare con tranquillità anche quelle attività che si erano messe da parte per timore di possibili rischi, ma soprattutto riuscire ad affrontare con maggior sicurezza e fiducia la propria vita!

Per saperne di più, cliccare questo link: www.riprenditilavita.it

Attività Notizie Eventi ALICe Italia

Genova City Marathon, novità sulle iscrizioni

UN AIUTO PER I BAMBINI COLPITI DA ICTUS Lunedi 18 giugno, apriranno finalmente le iscrizioni per la corsa non competitiva, la nostra Fantozzi Run. Nel mentre, continuano ad aumentare le iscrizioni alla maratona, che ormai vanta orgogliosamente la partecipazione di podisti da tutta Italia.  Per tutta l’estate la quota rimarrà fissa a 39,00 euro, però con...

Istat: per farmaci e visite le famiglie spendono 123 euro al mese (+8%)

DAL GOVERNO Istat: per farmaci e visite le famiglie spendono 123 euro al mese (+8%)   Non decolla la spesa delle famiglie e si allargano le diseguaglianze tra ricchi e poveri, tra Nord e Sud. Nella consueta analisi dell'Istat relativa al 2017 l'asticella degli acquisti mensili si ferma 2.564 euro, in crescita dell'1,6% rispetto al 2016 ma in flessione una volta depurato il...

Le attività recenti di ALICe Federazione Abruzzo

1. Ordine degli Avvocati. La federazione A.L.I.Ce. Abruzzo Onlus, con il patrocinio della Camera Penale del Tribunale di Avezzano, ha partecipato all'incontro sulla responsabilità del Medico e le necessità della Medicina d'urgenza organizzato dell'Ordine degli Avvocati del Tribunale di Avezzano.  2. ALICe INCONTRA Castel di Sangro Il prossimo 20 giugno...

Migliorare l’assistenza infermieristica e rafforzare il rapporto cittadini-infermieri. Undici proposte dall’Osservatorio civico promosso da Cittadinanzattiva e FNOPI

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il Comunicato Stampa su "Come migliorare l’assistenza infermieristica e rafforzare il rapporto cittadini-infermieri. Ecco undici proposte dall’Osservatorio civico promosso da Cittadinanzattiva e FNOPI". Un prezioso e utile percorso, cui ha ha avuto l'opportunità di offrire anche il proprio contributo, A.L.I.Ce. Italia Onlus in...

Giornata di prevenzione dell’Ictus Cerebrale il 26 maggio a Bologna

Ecco l' invito alla Giornata di Prevenzione dell' Ictus Cerebrale che quest' anno avrà una particolare rilevanza in merito all' influenza che hanno gli stili di vita sulla nostra salute.  Ci sarà un' area Biomedica nella quale verrà effettuata l' analisi anamnestica dei fattori di rischio e valutati quelli modificabili con...