Prevenzione all’aneurisma addominale A.L.I.Ce. Umbria di Città della Pieve ha attivato una collaborazione con il Centro Medico Umbro di Tavernelle

Sabato 24 febbraio presso la Sala del Concerto a Palazzo della Corgna a Città della Pieve, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, A.L.I.Ce. Umbria (Associazione Lotta all’Ictus Cerebrale) di Città della Pieve e CMU (Centro Medico Umbro) di Tavernelle, organizzeranno una iniziativa di prevenzione che, per la prima volta, riguarda l’aorta addominale. L’esame verrà effettuato grazie alla disponibilità volontaria del dott. Rony Helou, medico internista - angiologo del Centro Medico Umbro - Tavernelle. Il dottore, rispetto al tempo concordato per l’iniziativa, riuscirà ad esaminare, con ecografia e colloquio, 16 richiedenti. Questo costringe ad utilizzare il sistema delle prenotazioni che permette di lavorare ottimizzando i tempi e regolarizzando il flusso.

Il controllo dell’aorta addominale è importante in quanto la dilatazione e la conseguente rottura di questa parte dell’aorta porta a effetti invalidanti o addirittura alla morte. La mortalità in caso di rottura di un aneurisma addominale è piuttosto elevata: tra il 70 e il 90%.

Il rimedio principe è la diagnosi precoce.

Ti viene offerto uno screening gratuito, sei invitato ad approfittare, per prenotare è necessario telefonare ad A.L.I.Ce. di Città della Pieve al n° 0578 297091 oppure recarsi personalmente presso la sede situata all’interno della Casa della Salute, da lunedì 12 a venerdì 23 febbraio, dalle ore 10.30 alle 11.30, o ancora scrivendo ad aliceumbriapieve@tiscali.it.

Chi volesse avere ulteriori informazioni sul Centro Medico Umbro può consultare Internet alla voce www.centromedicoumbro.it o telefonare al n° 075 8355846.

A.L.I.Ce. effettuerà, con infermieri volontari, i consueti controlli di: pressione arteriosa con rilevazione di fibrillazione atriale, glicemia, colesterolo, trigliceridi.

Tutti gli esami e la consulenza medica saranno, come al solito nell’ambito delle giornate di prevenzione, completamente gratuiti.

Attività Notizie Eventi ALICe Italia

Istat: per farmaci e visite le famiglie spendono 123 euro al mese (+8%)

DAL GOVERNO Istat: per farmaci e visite le famiglie spendono 123 euro al mese (+8%)   Non decolla la spesa delle famiglie e si allargano le diseguaglianze tra ricchi e poveri, tra Nord e Sud. Nella consueta analisi dell'Istat relativa al 2017 l'asticella degli acquisti mensili si ferma 2.564 euro, in crescita dell'1,6% rispetto al 2016 ma in flessione una volta depurato il...

Le attività recenti di ALICe Federazione Abruzzo

1. Ordine degli Avvocati. La federazione A.L.I.Ce. Abruzzo Onlus, con il patrocinio della Camera Penale del Tribunale di Avezzano, ha partecipato all'incontro sulla responsabilità del Medico e le necessità della Medicina d'urgenza organizzato dell'Ordine degli Avvocati del Tribunale di Avezzano.  2. ALICe INCONTRA Castel di Sangro Il prossimo 20 giugno...

Migliorare l’assistenza infermieristica e rafforzare il rapporto cittadini-infermieri. Undici proposte dall’Osservatorio civico promosso da Cittadinanzattiva e FNOPI

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il Comunicato Stampa su "Come migliorare l’assistenza infermieristica e rafforzare il rapporto cittadini-infermieri. Ecco undici proposte dall’Osservatorio civico promosso da Cittadinanzattiva e FNOPI". Un prezioso e utile percorso, cui ha ha avuto l'opportunità di offrire anche il proprio contributo, A.L.I.Ce. Italia Onlus in...

Giornata di prevenzione dell’Ictus Cerebrale il 26 maggio a Bologna

Ecco l' invito alla Giornata di Prevenzione dell' Ictus Cerebrale che quest' anno avrà una particolare rilevanza in merito all' influenza che hanno gli stili di vita sulla nostra salute.  Ci sarà un' area Biomedica nella quale verrà effettuata l' analisi anamnestica dei fattori di rischio e valutati quelli modificabili con...

CUORE - Ipertensione: in arrivo le nuove guida europee

CUORE Ipertensione: in arrivo le nuove guida europee Il 60% degli europei affetti da ipertensione arteriosa non assume una terapia. Di questi pazienti appena uno su tre presenta livelli di pressione al di sotto dei valori di 140/90 mmHg.  Per invertire questa tendenza l’European Society of Hypertension (ESH) insieme alla European Society of Cardiology (ESC) ha preparato una nuova...