Formaggi e latticini non aumentano il rischio di infarto o ictus

Un mito da sfatare per la gioia dei buongustai: il consumo di formaggi non aumenta il rischio di infarto o ictus. A riabilitare i latticini, tutti compresi quelli più grassi, ci ha pensato uno studio pubblicato sull’European Journal of Epidemiology, una review di 29 pubblicazioni precedenti che hanno coinvolto in totale circa un milione di partecipanti lungo un periodo di 35 anni (Authors: Jing Guo, Arne Astrup, Julie A. Lovegrove, Lieke Gijsbers, David I. Givens, Sabita, S. Soedamah-Muthu “Milk and dairy consumption and risk of cardiovascular diseases and all-cause mortality: dose–response meta-analysis of prospective cohort studies” in European Journal of Epidemiology pp. 1–19 – Meta-analysis 03 April 2017).

Passando in rassegna tutto il materiale raccolto, i ricercatori hanno persino osservato una leggera riduzione (2%) del rischio cardiovascolare grazie al consumo di latticini. Un dato statisticamente poco significante, ma comunque degno di nota.

Per essere sicuri dei loro risultati, gli scienziati hanno analizzato dettagliatamente l’associazione tra il consumo quotidiano di vari tipi di latticini e le probabilità di venire colpiti da un infarto o un ictus. E così hanno valutato l’impatto sulla salute di 224 grammi di latte al giorno, 50 grammi di yogurt, 20 grammi di prodotti fermentati, 10 grammi di formaggio, 200 grammi di latticini grassi e magri. 

Il risultato: l’assunzione giornaliera di latticini o di formaggi non era associata a rischi di morte prematura per qualunque causa, per malattie coronariche o cardiovascolari. La prudenza comunque invita a non eccedere in formaggi molto grassi e salati. Un consumo moderato di latticini, fondamentali per l’apporto di calcio, fa parte di una dieta bilanciata. 

Fonte: HD HealthDesk, redazione, 10 maggio 2017

Novità scientifiche ALICe Italia

IL RAPPORTO Rallenta la crescita del mercato farmaceutico

Il 2016 si chiude con + 6% contro il 13,3% dell’anno precedente. La spesa pro capite in farmacia passa dai 425 euro del 2015 ai 413 di quest’anno. In calo soprattutto i farmaci “over the counter”. I medicinali a carico del Ssn più prescritti sono gli inibitori della pompa acida   Continua a crescere, ma rispetto allo scorso anno il mercato farmaceutico...

Alleanza Italiana per le Malattie Cardio Vascolari sottoscritta lo scorso 18 maggio.

A.L.I.Ce. Italia Onlus è tra i firmatari dell'Alleanza Italiana per le Malattie Cardio-Cerebrovascolari, sottoscritta lo scorso 18 maggio presso il Ministero della Salute, cui hanno aderito Federazioni e Società di Cardiologia, Neurologia, Medicina Interna, Medici di Medicina Generale, Pediatri, Farmacisti e Associazioni di pazienti. Obiettivo comune: promuovere nella...

Future Health Index:?Italia in buona salute, ma i cittadini chiedono più innovazione

Philips rende noti i risultati dell'edizione 2017 del Future Health Index (FHI), studio internazionale condotto da Ipsos su 19 paesi nel mondo inclusa l'Italia (gli altri paesi coinvolti sono: Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Paesi Bassi, Russia, Arabia Saudita, Singapore, Sud Africa, Corea del Sud, Spagna, Svezia, Stati Uniti e UK), con...

Istat: esplode la rinuncia alle cure. Anziane sole e disoccupati gli ultimi degli ultimi. E al Sud è inferno

Il paradosso-non paradosso, è che a dispetto della crisi lo stato di salute generale degli italiani continua a migliorare. E la longevità cresce, come crescono, ma in modo più contenuto, gli anni di vita senza limitazioni nelle attività quotidiane dopo i 65 anni. Tanto da essere aumentati da 9,0 a 9,9 (per gli uomini) e da 8,9 a 9,6 (per le donne) tra il 2008 e il...

LAVORO E PROFESSIONE Internista “dottore degli adulti” pronto per la sfida cronicità

Siamo il Paese con la più alta percentuale di ultrasessantacinquenni nel mondo, preceduti solo dal Giappone. Dal rapporto dell'Oms sappiamo che in Italia il 21,4% dei cittadini è over 65 e il 6,4% over 80. Nel 2050 si prevedono circa 2 miliardi di over 60 nel mondo. L'innalzarsi della vita media è l'aspetto positivo, legato al generale miglioramento del sistema...

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
L’ictus si tinge di rosa: a Valeria Caso il Premio R.O.S.A. per “risultati ottenuti senza aiuti” e il Premio della Critica del R.O.S.A. per il 2017

Nel nostro paese esiste un premio che celebra l’impegno professionale delle donne, il premio R.O.S.A., “risultati ottenuti senza...

Nasce A.L.I.Ce. Federazione Abruzzo Onlus. Incontro ad Avezzano

ICTUS CEREBRALE, COME FRONTEGGIARLO IN TEMPO: INCONTRO AD AVEZZANO Il fattore tempo, decisivo per fronteggiare l’ictus cerebrale, riguarda...

Marta Bassino, campionessa olimpionica di sci, ma anche di solidarietà, madrina di ALICe Cuneo Onlus

“A Stefania Belmondo, ad Elisa Rigaudo si aggiunge ora il nominativo di Marta Bassino quale madrina di ALICe Cuneo Onlus – informa il...

"Raccolte oltre 35mila firme di cittadini per l'abolizione del superticket. Si abolisca subito e non si faccia cassa col ticket sui codici verdi in pronto soccorso"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il Comunicato stampa del 15 maggio 2017 emesso da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del...

Convegno Internazionale “PISA STROKE CHALLENGES”, 27 e 28 novembre 2017

Si segnala la II edizione del Convegno Internazionale “PISA STROKE CHALLENGES”, organizzato per il 27 e 28 Novembre 2017 dalla Clinica...

1° SNOOPY TROPHY e A.L.I.Ce. Valle d'Aosta 15 - 16 - 17 e 18 giugno 2017

Giunto alla 6° edizione il Trofeo Valle d’Aosta Calcio – nel 2017 targato “1° SNOOPY TROPHY” – si ricandida...

ALICe Cuneo tre serate in Tv a TELEGRANDA

L’associazione di Cuneo organizza tre incontri televisivi sulla prevenzione e cura della malattia. Intervengono medici di base, neurologi,...

Copyright © ALICe Italia. All Rights Reserved | cms engineering Estar group