Non è mai troppo tardi per cambiare menu. Passare a un’alimentazione sana allunga la vita

Non è mai troppo tardi per cambiare menu. Passare a un’alimentazione sana allunga la vita

 

Meglio tardi che mai. Modificare le proprie abitudini a tavola è un buon modo per allontanare il rischio di alcune malattie vascolari e di morte prematura. I vantaggi sono evidenti però solo se la nuova dieta dura nel tempo.

Lo studio sul New England Journal of Medicine

 

Inutile aggrapparsi all’alibi dell’“oramai quel che è fatto è fatto”. Perché gli studi scientifici sono pronti a smentirci con lo spiazzante “meglio tardi che mai”. Cambiare abitudini a tavola, passando da una dieta scorretta a un regime alimentare salutare, procura vantaggi sempre, anche quando si ha la sensazione che tutto sia perduto. L’importante è essere costanti, non basta il sacrificio di un giorno o di una settimana, per intenderci.

A sostenerlo sono i ricercatori dell’Harvard School of Public Health che per dieci anni hanno osservato attentamente cosa c’era nel piatto di 70 mila persone, dimostrando che rispettare a lungo le regole della nuova dieta allunga la vita. Chi per 12 anni sta per lo più attento a ciò che mangia, sgarrando solo in occasioni limitate, riduce il rischio di morte prematura del 20 per cento. 

Quali sono le scelte giuste? Per esempio, suggeriscono i ricercatori di Harvard, ridurre le porzioni giornaliere di carne rossa e lavorata per sostituirle con noci o legumi, come fagioli e lenticchie. Chi segue il suggerimento acquista anni di vita, allontanando la possibilità di soffrire di malattie cardiovascolari. E vale anche il contrario: peggiora l’alimentazione, aumenta il rischio di morte prematura. 

I ricercatori che hanno pubblicato i risultati della loro indagine sul  New England Journal of Medicine non possono spingersi oltre. Cambiare dieta non ha effetti quantificabili sulle probabilità di ammalarsi di cancro. 

I dati che hanno portato a queste conclusioni provengono da due giganteschi studi, fonte preziosa per altre innumerevoli ricerche. Stiamo parlando del Nurses’ Health Study, un monitoraggio della salute femminile e dell’Health Professionals Follow-Up Study, una indagine sulla salute maschile. Entrambi gli studi erano incentrati sul personale sanitario, sono duranti decenni e sono stati condotti ad Harvard. Bastava uscire dai propri uffici, quindi, per trovarsi a portata di mano un patrimonio di informazioni senza precedenti. 

«Abbiamo potuto contare su un campione enorme e un follow-up molto lungo - spiega Mercedes Sotos-Prieto -  che ci ha permesso di esaminare i cambiamenti nella qualità dell’alimentazione e il successivo rischio di mortalità».

I partecipanti ai due studi compilavano ogni quattro anni un questionario su cosa mangiavano, quanto e con quale frequenza. Le loro risposte venivano poi analizzate ricorrendo a tre diversi sistemi di valutazione, tra cui Alternate Healthy Eating Index, la scala più in voga negli Usa per “votare” la qualità del cibo. I risultati hanno mostrato un’associazione tra alimentazione e salute. Trattandosi di un campione omogeneo per condizione socio economica, visto che tutti i partecipanti avevano un impiego simile, le conclusioni non sono influenzate da fattori sociali o economici. 

Fonte: HealthDesk, redazione, 3 agosto 2017

Novità scientifiche ALICe Italia

IN PARLAMENTO Manovra, 60 mln in tre anni per i caregiver

Nasce il Fondo per il sostegno dei caregiver familiari. La Commissione Bilancio del Senato ha dato via libera all'unanimità all'emendamento (a prima firma Laura Bignami, ma poi sottoscritto da tutti i gruppi e da centinaia di senatori singolarmente) che stanzia 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020 per «la copertura finanziaria di interventi legislativi...

LA MUSICOTERAPIA CLINICA IN AMBITO OSPEDALIERO E TERRITORIALE: ESPERIENZE A CONFRONTO

E' con estremo piacere che pubblichiamo gli Atti del Convegno “LA MUSICOTERAPIA CLINICA IN AMBITO OSPEDALIERO E TERRITORIALE: ESPERIENZE A CONFRONTO”, che si è svolto il 26 Novembre 2016 presso la Sala Congressi dell'Ospedale San Carlo a Milano, cui anche la nostra associazione ha dato il proprio contributo. Si ringrazia in modo particolare la Dott.ssa Anna Vandoni,...

A.L.I.Ce. Italia Onlus accoglie con soddisfazione l’emendamento che istituisce il “Fondo per il sostegno del titolo di cura e assistenza del Caregiver familiare”

Finalmente riconosciuta l’importanza dei "caregiver"! COMUNICATO STAMPA Roma, 28 novembre 2017 – La Commissione Bilancio del Senato ha approvato, ieri, all’unanimità l’emendamento che prevede il “Fondo per il sostegno del titolo di cura e di assistenza del Caregiver familiare” ed A.L.I.Ce. Italia Onlus (Associazione per la Lotta...

LE RACCOMANDAZIONI Cittadinanzattiva: «La nostra ricetta per acquisti in sanità trasparenti e di qualità»

 “La gara che vorrei”. È questo il titolo della Raccomandazione civica realizzata da Cittadinanzattiva, attraverso le sue reti del Tribunale per i diritti del malato e del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei malati cronici, con l’obiettivo di rendere i processi di acquisto in sanità più vicini ai bisogni delle persone, garantendo...

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
Presentato il XX Rapporto PIT Salute: cittadini stanchi di aspettare e mettere mano al portafoglio. Serve più Servizio Sanitario Pubblico

Comunicato stampa                Roma, 12 dicembre 2017. I cittadini vogliono curarsi nel servizio...

Gli infermieri si mettono in gioco. Osservatorio civico sulla professione promosso con Cittadinanzattiva

Riceviamo da Cittadinanzattiva e volentieri trasmettiamo il Comunicato Stampa intitolato "Gli infermieri si mettono in gioco. E lo fanno per...

FESTA DI NATALE 2017 - ESIBIZIONE DEL CORO

Domenica 3 Dicembre 2017, alle ore 15.30, presso il Teatro Van Pauer di Genova, Via Ayroli, 35, si terrà un'esibizione del Coro degli...

Federazione Alice Abruzzo: manifestazione a Tagliacozzo il prossimo 9 dicembre

  La manifestazione del giorno 9 dicembre nel comune di Tagliacozzo (AQ), di cui alleghiamo la locandina, si...

Prevenire è, da sempre, meglio che curare

L’iniziativa per le giornate mondiali di A.L.I.Ce. ed ARUO celebrate congiuntamente lo scorso 28 ottobre, nella splendida cornice di Palazzo...

Loris Lombardo a Milano il 23 novembre. Ricavato anche a favore di ALICe Italia

Loris Lombardo da Italia's Got Talent https://www.youtube.com/watch?v=UYyY8iiGcvg Milano - Giovedì 23 novembre alle ore 21,00 presso...

IL CORO DEGLI AFASICI DI ALICE CUNEO IN CONCERTO IL 16 DICEMBRE ALLO SPAZIO INCONTRI DI CUNEO

Ezio Bosso, pianista e direttore d’orchestra colpito qualche anno fa da SLA ha coniato questa bella frase “La musica, come la vita, si...

Copyright © ALICe Italia. All Rights Reserved | cms engineering Estar group