Consiglio: vuoi abbassare la pressione? Dimagrisci

È il metodo che funziona meglio. Perdere peso aiuta più di smettere di fumare

 

Ci sono molti modi per ridurre il rischio di avere la pressione alta e quindi di ictus e infarto, ma ce ne è uno che funziona meglio di tutti gli altri: dimagrire. Lo sostiene un nuovo studio che verrà presentato al meeting dell’American Heart Association (California 11-15 novembre). Raggiungere il peso forma è infatti in cima alla lista dei comportamenti salutari che possono allontanare l’ipertensione nella mezza età.

I ricercatori hanno preso in considerazione i 5 “must” della salute, le regole della prevenzione note a tutti: non fumare, bere con moderazione, che vuol dire meno di 7 bicchieri di alcol a settimana per le donne e meno di 14 per gli uomini, alimentarsi in modo corretto, svolgere 150 minuti o più di attività fisica intensa a settimana, mantenere il peso ideale.

Lo studio ha coinvolto 4.700 volontari che avevano tra i 18 e i 30 anni di età all’inizio dell’indagine nel 1985. Nei 25 anni di osservazione gli scienziati hanno monitorato la pressione sanguigna dei partecipanti in 8 occasioni. Le persone che erano riuscite a mantenere l’ago della bilancia in posizione ideale avevano il 41 per cento in meno di possibilità di avere la pressione alta una volta raggiunti i quarant’anni. I volontari che erano riusciti a seguire le altre 4 regole della prevenzione avevano ridotto il rischio di ipertensione del 27 per cento.

Da questo studio è emerso a sorpresa che l’attività fisica e l’alimentazione non erano associate a miglioramenti significativi della pressione arteriosa. A incidere di più sembra la rinuncia al fumo e all’alcol. Ma nessuno di questi fattori è risultato potente quanto il dimagrimento.

«Quando si prende peso - commenta Howard Selinger della School of Medicine della Quinnipiac University di North Haven, Connecticut - il cuore deve sforzarsi di più perché il peso comprime i vasi sanguigni. A lungo andare ciò può provocare problemi cardiaci. I vasi si irrigidiscono quando invecchiamo, ma chi non aumenta di peso riesce a rallentare questo fenomeno e di conseguenza ad avere una pressione più bassa prevenendo così danni ancora più gravi. Se riduci il peso, riduci la pressione».

Va poi ricordato, dicono gli autori, che le persone che non ingrassano generalmente hanno anche un’alimentazione sana e svolgono attività fisica. Il peso forma è quindi il risultato di un insieme di fattori, tutti con effetti positivi sulla pressione del sangue.

«Ci sono molti fattori che contribuiscono al rischio di sviluppare la pressione alta nel corso della vita - afferma John Booth dell’Università dell’Alabama a Birmingham - e tutti questi fattori sono connessi tra loro».

 

Fonte: HealthDesk,  redazione, 19 Settembre 2017

Novità scientifiche ALICe Italia

Il tabacco «infrange i cuori». L'allarme dell'Oms sui rischi cardiovascolari: «Tre milioni di morti l'anno»

Il cancro, purtroppo, ma anche l'altissimo di rischio di malattie cardiovascolari. Che sono tra i big killer mondiali. In occasione della Giornata mondiale senza tabacco, l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) in un nuovo Rapporto registra la netta diminuzione del consumo della sostanza a partire dal 2000, ma avvisa che «la riduzione è insufficiente per...

Ictus: la finestra terapeutica delle 24 ore

La Finestra Terapeutica Individuale è il nuovo concetto che si è affacciato nel campo della terapia post ictus: due studi hanno infatti dimostrato l’efficacia del trattamento endovascolare fino a 16-24 ore dal teorico esordio dell’ictus rispetto alle 5-6 ore tradizionalmente ritenute la finestra ottimale. Finestra terapeutica, core ischemico e penombra...

Il Servizio sanitario nazionale è efficace, equo e sostenibile! O no?

Il Servizio sanitario nazionale è efficace, equo e sostenibile! O no? Il dibattito politico dell’ultima tornata elettorale ha praticamente ignorato il settore della sanità, focalizzando il confronto sui temi fiscali e previdenziali che avranno comunque un forte riflesso sulla sanità. Si tratta, infatti, di interventi che, se attuati, condizioneranno le risorse a...

Osservasalute 2017: solo la prevenzione salverà il Servizio sanitario nazionale

Osservasalute 2017: solo la prevenzione salverà il Servizio sanitario nazionale   Il profondo gap Nord-Sud confermato, con un Paese quasi sempre spaccato in due, quasi a ricalcare il risultato del voto politico del 4 marzo scorso. Solo che, nell'Italia di cui si fotografano dati di salute e di spesa, il gap dura da un numero consistente di anni. Con un federalismo sanitario che...

LVIII Congresso Nazionale SNO intitolato "Le neuroscienze di oggi: lo stato dell’arte e il valore dell’interattività multidisciplinare"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il link al programma aggiornato del LVIII Congresso Nazionale SNO intitolato "Le neuroscienze di oggi: lo stato dell’arte e il valore dell’interattività multidisciplinare". Il Congresso, cui A.L.I.Ce. Italia ha concesso il Patrocinio, quest'anno è stato organizzato in Romagna, presso il Palacongressi di Riccione, e...

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
Genova City Marathon, novità sulle iscrizioni

UN AIUTO PER I BAMBINI COLPITI DA ICTUS Lunedi 18 giugno, apriranno finalmente le iscrizioni per la corsa non competitiva, la nostra Fantozzi...

Istat: per farmaci e visite le famiglie spendono 123 euro al mese (+8%)

DAL GOVERNO Istat: per farmaci e visite le famiglie spendono 123 euro al mese (+8%)   Non decolla la spesa delle famiglie e si allargano le...

Le attività recenti di ALICe Federazione Abruzzo

1. Ordine degli Avvocati. La federazione A.L.I.Ce. Abruzzo Onlus, con il patrocinio della Camera Penale del Tribunale di Avezzano, ha partecipato...

Migliorare l’assistenza infermieristica e rafforzare il rapporto cittadini-infermieri. Undici proposte dall’Osservatorio civico promosso da Cittadinanzattiva e FNOPI

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il Comunicato Stampa su "Come migliorare l’assistenza infermieristica e rafforzare il rapporto...

Giornata di prevenzione dell’Ictus Cerebrale il 26 maggio a Bologna

Ecco l' invito alla Giornata di Prevenzione dell' Ictus Cerebrale che quest' anno avrà una particolare...

CUORE - Ipertensione: in arrivo le nuove guida europee

CUORE Ipertensione: in arrivo le nuove guida europee Il 60% degli europei affetti da ipertensione arteriosa non assume una terapia. Di questi...

Non dormiamoci sopra -OSAS patologia silente rumorosa - Sabato 26 maggio 2018 - AOSTA

A.L.I.Ce. VdA è lieta di invitarvi al Convegno, patrocinato da A.L.I.Ce. Valle d'Aosta onlus e organizzato dal Rotary Club di Aosta e...