L’ALLARME Il diabete cresce in città: entro 20 anni oltre 6 milioni di persone con diabete in Italia

Dare alle amministrazioni locali, di concerto con Istituzioni sanitarie, scientifiche e accademiche, gli strumenti per promuovere strategie per migliorare l’informazione, la rete assistenziale, la prevenzione e la cura delle persone con diabete di tipo 2, limitando i “costi sociali” dovuti alle complicanze e alla mortalità.

È questo lo scopo del documento “Italian Urban Diabetes Charter” firmato a Roma, nella sede di Anci-Associazione nazionale comuni italiani, da Health City Institute, gruppo di lavoro sull'Urban Health di Anci, Istituto superiore di sanità, le società scientifiche della diabetologia (AMD-Associazione medici diabetologi e SID-Società italiana di diabetologia) e della medicina generale (SIMG-Società italiana di medicina generale) e Cittadinanzattiva.

«Il diabete è uno tsunami che avanza: si sta rivelando la malattia più rilevante e potenzialmente pericolosa del nostro secolo, per la crescita continua ed esponenziale della sua prevalenza e per la mortalità e le complicanze invalidanti correlate», ha dichiarato Andrea Lenzi, presidente di Health City Institute.

In Italia, le persone che dichiarano di avere il diabete sono 3,27 milioni, il 5,4 per cento della popolazione, secondo ISTAT, ma «stime effettuate su dati amministrativi dall'Osservatorio ARNO diabete, progetto di collaborazione fra SID e Cineca, indicano che il dato è molto superiore, pari al 6,2 per cento, e studi hanno evidenziato che, in realtà, per ogni tre persone con diabete ne esiste una che non sa di averlo; se la crescita della prevalenza della malattia continuerà ai ritmi attuali, entro 20 anni potrebbero esserci in Italia oltre 6 milioni di persone con diabete», ha aggiunto il presidente SID Giorgio Sesti.

Il fenomeno è particolarmente preoccupante nelle città, tanto che tra gli addetti ai lavori si sta facendo strada il concetto di “diabete urbano o urban diabetes”, che «non è una nuova forma di diabete, ma si riferisce al drastico aumento della prevalenza del diabete tipo 2 che si osserva nelle città a causa dell’urbanizzazione», ha chiarito Lenzi.

Vivere in un’area urbana si accompagna a cambiamenti sostanziali degli stili di vita: cambiano le abitudini alimentari e il modo di vivere, i lavori diventano sempre più sedentari, l’attività fisica diminuisce. «Numerosi studi internazionali hanno messo in risalto come esista un collegamento tra aumento di diabete tipo 2, obesità e urbanizzazione. Gli amministratori della città saranno sempre più in prima linea, nel collaborare con i medici, per contrastare questo fenomeno, che vede già oggi 2 persone con diabete su 3 vivere in un nucleo urbano, con una stima dell’International Diabetes Federation che prevede nei prossimi 25 anni questo rapporto crescere a 3 su 4», ha detto presidente AMD Domenico Mannino.

Il diabete e l’obesità, come tutte le malattie non trasmissibili, soprattutto quelle cardiovascolari, il cancro e i disturbi respiratori cronici, rappresentano oggi il principale rischio per la salute e lo sviluppo umano. «L’Organizzazione mondiale della sanità, come tutta la comunità scientifica internazionale, evidenzia quanto sia indispensabile per lo sviluppo sociale ed economico di tutti i paesi, investire nella prevenzione di queste malattie, e come questa sia una responsabilità in prima battuta dei governi, ma in realtà della società in senso più allargato. Arrestare l’aumento del diabete in ambito urbano è un’impresa difficile, ma possibile grazie alla stretta collaborazione tra politica, mondo sanitario e società civile», ha aggiunto il coordinatore dell’area Prevenzione SIMG Gerardo Medea

Fonte: HealthDesk, redazione, 9 Novembre 2017           

Novità scientifiche ALICe Italia

LA MUSICOTERAPIA CLINICA IN AMBITO OSPEDALIERO E TERRITORIALE: ESPERIENZE A CONFRONTO

E' con estremo piacere che pubblichiamo gli Atti del Convegno “LA MUSICOTERAPIA CLINICA IN AMBITO OSPEDALIERO E TERRITORIALE: ESPERIENZE A CONFRONTO”, che si è svolto il 26 Novembre 2016 presso la Sala Congressi dell'Ospedale San Carlo a Milano, cui anche la nostra associazione ha dato il proprio contributo. Si ringrazia in modo particolare la Dott.ssa Anna Vandoni,...

LE RACCOMANDAZIONI Cittadinanzattiva: «La nostra ricetta per acquisti in sanità trasparenti e di qualità»

 “La gara che vorrei”. È questo il titolo della Raccomandazione civica realizzata da Cittadinanzattiva, attraverso le sue reti del Tribunale per i diritti del malato e del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei malati cronici, con l’obiettivo di rendere i processi di acquisto in sanità più vicini ai bisogni delle persone, garantendo...

Conoscere l'Ictus

La riedizione del nuovo libretto intitolato ‘Conoscere l’Ictus. Pensa al tuo cervello: l’ictus si può prevenire e curare’ è una delle iniziative divulgative della Federazione A.L.I.Ce. Italia Onlus per far conoscere alle persone che ne sono state colpite e ai loro familiari la patologia, le sue cause, come prevenirla e nello stesso tempo offrire gli strumenti...

PROGETTI Medici e pazienti, una “coppia” sempre in crisi

Pazienti e medici lanciano una campagna per ricostruire un rapporto che vacilla Si chiama “Cura di coppia” la campagna promossa da Cittandinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, Federazione degli ordini del medici, associazioni di pazienti e oltre venti tra organizzazioni di professionisti. «Perché mi trascuri?». «Tu non mi ascolti più. Stai...

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
Loris Lombardo a Milano il 23 novembre. Ricavato anche a favore di ALICe Italia

Loris Lombardo da Italia's Got Talent https://www.youtube.com/watch?v=UYyY8iiGcvg Milano - Giovedì 23 novembre alle ore 21,00 presso...

CONVEGNO SULLA NUTRIZIONE NELLA MALATTIA CEREBROVASCOLARE

LA DISFAGIA E LA NUTRIZIONE CLINICA NEL PAZIENTE CON ICTUS Sala Convegni E.O. Ospedali Galliera – Genova - 18 novembre 2017 Corso di...

Giornata Mondiale Lotta all’Ictus – Sabato 28 ottobre 2017 “Primo convegno regionale sulla cura dell’ictus in Liguria”

In occasione della XIII Giornata mondiale contro l’ictus cerebrale, data stabilita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità in...

ALICe Federazione Abruzzo: convegno ad Avezzano il 29/10/2017

Alleghiamo alcune foto del convegno "Parliamo di Ictus" e articoli di giornale che ne parlano, nonché le seguenti pubblicazioni...

APPROVAZIONE DELLA RISOLUZIONE SULLA PREVENZIONE E DIAGNOSI DELL'ICTUS

E' con grande orgoglio che A.L.I.Ce. LIGURIA annuncia che mercoledì 8 novembre 2017 la XII Commissione Affari Sociali della Camera ha...

CONVEGNO E SCREENING - 3 e 4 NOVEMBRE 2017 VILLAIR DI QUART

L’Associazione A.L.I.Ce. Valle d’Aosta onlus comunica che, nell’ambito del programma “SCREENING SUL TERRITORIO”...

ALICe Italia. Grande successo del convegno a Roma il 25/10 sui percorsi di neuroriabilitazione

Ha avuto un notevole successo il convegno tenuto a Roma il 25 u.s. presso la Fondazione Santa Lucia sul tema "Dopo l'ictus cerebrale:...

Iniziative di ALICe Campania per la giornala mondiale "Lotta all'Ictus" del 28/10/2017

A.L.I.Ce Campania per  la giornata mondiale dell'ictus cerebrale, 28 ottobre,   ha organizzato "Ospedale Porte Aperte" per la...

Copyright © ALICe Italia. All Rights Reserved | cms engineering Estar group