INNOVAZIONI Un Manifesto per una sanità “intelligente”

Accompagnare l’Italia nella sfida della sanità digitale e far sì che il Paese possa cogliere i benefici che derivano dall’impiego di soluzioni tecnologiche innovative, basate sull’intelligenza artificiale.

Questo l’obiettivo del Manifesto per una Sanità “intelligente “presentato in anteprima dall’Istituto per la Competitività, I-Com, in collaborazione con Cattaneo Zanetto & Co., durante il convegno “L’innovazione al servizio della Salute”, che si è svolto a Roma lunedì 22 ottobre scorso. Il Manifesto, articolato in otto princìpi e altrettante linee d’azione, è consultabile sul sito di I-Com (www-i-com.it) ed è aperto ai contributi di chiunque vorrà arricchirlo nelle prossime settimane, prima che sia avviata la campagna di adesione.

L’accesso all’innovazione, secondo I-Com, è «parte integrante del diritto alla salute e, in un contesto in continua trasformazione, i sistemi di intelligenza artificiale sono destinati a cambiare radicalmente il modo in cui si pensa alla diagnosi e alla cura delle malattie». I benefici che possono derivare dalla loro applicazione «sono molteplici e interessano i pazienti, i medici e il sistema sanitario in generale». Secondo il Manifesto, per raggiungere in tempi brevi il completamento della digitalizzazione della sanità è necessario realizzare i piani e le misure già avviate dal Governo per giungere alla definizione di nuove infrastrutture abilitanti di innovazione che possano facilitare l’implementazione di tecnologie di Intelligenza artificiale, come l'attuazione del Patto per la sanità digitale e la corretta implementazione del Fascicolo elettronico sanitario. Fondamentale, poi, è l’interoperabilità dei sistemi regionali, attraverso la promozione delle nuove opportunità legate all’Intelligenza artificiale e dei benefici in termini di miglioramento delle prestazioni, anche a livello di spesa sanitaria.

«L’intelligenza artificiale può rivestire un ruolo fondamentale nel rapporto quotidiano tra cittadini e Pubblica amministrazione – sostiene il presidente di I-Com, Stefano da Empoli - migliorando la qualità e l’efficienza di quest’ultima anche in ambito sanitario. Le nuove possibilità offerte dall’Intelligenza artificiale possono ridisegnare un nuovo rapporto tra Stato e cittadini, in cui semplificazione, informazione e interazione vanno a consolidarsi; e la sanità, settore complesso per eccellenza, è certamente uno dei terreni dove queste nuove opportunità appaiono più promettenti».

Secondo il Manifesto, occorre «promuovere la diffusione e la realizzazione di infrastrutture di tipo centrale» che facciano da «fattori abilitanti» per il completamento della digitalizzazione della pubblica amministrazione, prediligendo le soluzioni che prevedano l’impiego di sistemi altamente innovativi come appunto l’Intelligenza artificiale.

Il Manifesto mette poi in luce l’importanza della condivisione di precise linee di indirizzo tra mondo sanitario, quello dell’istruzione e le comunità locali per una corretta informazione, che sia capace di rispondere a interrogativi sulla fonte dei dati, le metodologie di analisi dei dati stessi, il livello di protezione e i risultati conseguibili. Il rapporto medico-paziente, inoltre, è «fondamentale nel processo assistenziale e l’intelligenza artificiale non può che rafforzarlo». Purché, però, ci sia «una riflessione attenta del legislatore» che sappia coniugare tutela dei diritti e accesso a una sanità di qualità e sempre più all’avanguardia.

Infine, il Manifesto intende fugare «uno dei timori più frequentemente evocati quando si parla di sviluppo della robotica e dell’intelligenza artificiale nel mercato del lavoro»: in sanità «le macchine non potranno mai sostituire gli operatori bensì esserne, semmai, complementari».

 

Fonte: HealthDesk, redazione 24 ottobre 2017

 

 

Novità scientifiche ALICe Italia

SALUTE FEMMINILE Avere il ciclo troppo presto aumenta il rischio di malattie cardiovascolari

Così come la menopausa precoce e gli aborti spontanei I fattori di rischio di infarto e ictus sono ben noti. Ma per le donne la lista si allunga. Contano anche alcuni elementi della salute riproduttiva. Ipertensione, fumo, sovrappeso, diabete, colesterolo alto. Per le donne però la lista dei tradizionali fattori di rischio per malattie cardiovascolari e ictus si allunga. Bisogna...

Non più a carico solo dei malati le spese per alimenti speciali

Riceviamo da Cittadinanzattiva e volentieri segnaliamo l'articolo uscito domenica 28 gennaio u.s. sul Corriere della Sera intitolato "Non più a carico solo dei malati le spese per alimenti speciali. Estese le detraibilità  ai prodotti di chi ha bisogno di una dieta particolare". Buona lettura! Cliccate qui per l'articolo

Alle Associazioni aderenti al Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici (CnAMC) di Cittadinanzattiva

  Vi segnaliamo con orgoglio che oggi si è tenuta la prima riunione della cabina di regia del Piano Nazionale della Cronicità a cui ha partecipato Tonino Aceti in rappresentanza del Coordinamento nazionale delle Associazioni di Malati Cronici di Cittadinanzattiva. Si tratta di un risultato importante, frutto del lavoro di tutti, che segna il primo passo verso un...

INNOVAZIONI Un Manifesto per una sanità “intelligente”

Accompagnare l’Italia nella sfida della sanità digitale e far sì che il Paese possa cogliere i benefici che derivano dall’impiego di soluzioni tecnologiche innovative, basate sull’intelligenza artificiale. Questo l’obiettivo del Manifesto per una Sanità “intelligente “presentato in anteprima dall’Istituto per la...

IL REPORT L’inquinamento uccide 9 milioni di persone ogni anno

Più esposti i paesi poveri dove i danni alla salute dell’inquinamento sottraggono l’1,3% del PIL Tra le diverse tipologie di inquinamento, quello dell’aria è il più letale: è responsabile di circa 6,5 milioni di morti all’anno, connessi all’insorgenza di malattie cardiache, ictus, cancro e varie malattie respiratorie. Prendiamo i morti...

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
INSIEME CONTRO L’ICTUS: STRATEGIE INTRAPRESE E PROSPETTIVE FUTURE

Anche A.L.I.Ce. Italia è stata invitata a partecipare all'importante convegno intitolato "INSIEME CONTRO L’ICTUS: STRATEGIE...

“Riprenditi la Vita”, una campagna dedicata ai sogni nel cassetto per parlare di ictus cerebrale e fibrillazione atriale

Per chi soffre di fibrillazione atriale, “riprendersi la vita” significa ricominciare a coltivare in sicurezza quelle passioni messe da...

Partecipazione di A.L.I.Ce. Italia al Convegno organizzato in collaborazione con la SPAN, Società degli Psicologi di Area Neuropsicologica

Convegno su“Quali Risposte alle Attese dei Familiari delle Persone con Deficit Cognitivo?” Palazzo Pirelli – Regione Lombardia - 26...

Programma aggiornato del convegno organizzato da Scienze Neurologiche Ospedaliere a Riccione

Il Convegno è previsto dal 2 al 5 maggio 2018. Per tutte le informazioni sul programma aggiornato e sul resto cliccare qui

Ad A.L.I.Ce. Città della Pieve un nuovo servizio gratuito

A.L.I.Ce. Umbria di Città della Pieve con sede presso la Casa della Salute della città del Perugino, ha istituito, a partire da...

FISH LIGURIA - INCONTRO SUL TEMA "IL TERRITORIO E IL NAZIONALE: DUE REALTA' A CONFRONTO"

Il Presidente di Fish Liguria, Antonio Cucco, e il Presidente di Fish Nazionale Vincenzo Falabella, invitano tutte le Associazioni aderenti alla...

Questionario “Osservatorio Civico Professione infermieristica”.

Pubblichiamo il link al questionario “Osservatorio Civico Professione infermieristica” rivolto a Cittadini e Pazienti, alla cui stesura...

Copyright © ALICe Italia. All Rights Reserved | cms engineering Estar group