INNOVAZIONI Un Manifesto per una sanità “intelligente”

Accompagnare l’Italia nella sfida della sanità digitale e far sì che il Paese possa cogliere i benefici che derivano dall’impiego di soluzioni tecnologiche innovative, basate sull’intelligenza artificiale.

Questo l’obiettivo del Manifesto per una Sanità “intelligente “presentato in anteprima dall’Istituto per la Competitività, I-Com, in collaborazione con Cattaneo Zanetto & Co., durante il convegno “L’innovazione al servizio della Salute”, che si è svolto a Roma lunedì 22 ottobre scorso. Il Manifesto, articolato in otto princìpi e altrettante linee d’azione, è consultabile sul sito di I-Com (www-i-com.it) ed è aperto ai contributi di chiunque vorrà arricchirlo nelle prossime settimane, prima che sia avviata la campagna di adesione.

L’accesso all’innovazione, secondo I-Com, è «parte integrante del diritto alla salute e, in un contesto in continua trasformazione, i sistemi di intelligenza artificiale sono destinati a cambiare radicalmente il modo in cui si pensa alla diagnosi e alla cura delle malattie». I benefici che possono derivare dalla loro applicazione «sono molteplici e interessano i pazienti, i medici e il sistema sanitario in generale». Secondo il Manifesto, per raggiungere in tempi brevi il completamento della digitalizzazione della sanità è necessario realizzare i piani e le misure già avviate dal Governo per giungere alla definizione di nuove infrastrutture abilitanti di innovazione che possano facilitare l’implementazione di tecnologie di Intelligenza artificiale, come l'attuazione del Patto per la sanità digitale e la corretta implementazione del Fascicolo elettronico sanitario. Fondamentale, poi, è l’interoperabilità dei sistemi regionali, attraverso la promozione delle nuove opportunità legate all’Intelligenza artificiale e dei benefici in termini di miglioramento delle prestazioni, anche a livello di spesa sanitaria.

«L’intelligenza artificiale può rivestire un ruolo fondamentale nel rapporto quotidiano tra cittadini e Pubblica amministrazione – sostiene il presidente di I-Com, Stefano da Empoli - migliorando la qualità e l’efficienza di quest’ultima anche in ambito sanitario. Le nuove possibilità offerte dall’Intelligenza artificiale possono ridisegnare un nuovo rapporto tra Stato e cittadini, in cui semplificazione, informazione e interazione vanno a consolidarsi; e la sanità, settore complesso per eccellenza, è certamente uno dei terreni dove queste nuove opportunità appaiono più promettenti».

Secondo il Manifesto, occorre «promuovere la diffusione e la realizzazione di infrastrutture di tipo centrale» che facciano da «fattori abilitanti» per il completamento della digitalizzazione della pubblica amministrazione, prediligendo le soluzioni che prevedano l’impiego di sistemi altamente innovativi come appunto l’Intelligenza artificiale.

Il Manifesto mette poi in luce l’importanza della condivisione di precise linee di indirizzo tra mondo sanitario, quello dell’istruzione e le comunità locali per una corretta informazione, che sia capace di rispondere a interrogativi sulla fonte dei dati, le metodologie di analisi dei dati stessi, il livello di protezione e i risultati conseguibili. Il rapporto medico-paziente, inoltre, è «fondamentale nel processo assistenziale e l’intelligenza artificiale non può che rafforzarlo». Purché, però, ci sia «una riflessione attenta del legislatore» che sappia coniugare tutela dei diritti e accesso a una sanità di qualità e sempre più all’avanguardia.

Infine, il Manifesto intende fugare «uno dei timori più frequentemente evocati quando si parla di sviluppo della robotica e dell’intelligenza artificiale nel mercato del lavoro»: in sanità «le macchine non potranno mai sostituire gli operatori bensì esserne, semmai, complementari».

 

Fonte: HealthDesk, redazione 24 ottobre 2017

 

 

Novità scientifiche ALICe Italia

Ictus: la finestra terapeutica delle 24 ore

La Finestra Terapeutica Individuale è il nuovo concetto che si è affacciato nel campo della terapia post ictus: due studi hanno infatti dimostrato l’efficacia del trattamento endovascolare fino a 16-24 ore dal teorico esordio dell’ictus rispetto alle 5-6 ore tradizionalmente ritenute la finestra ottimale. Finestra terapeutica, core ischemico e penombra...

Il Servizio sanitario nazionale è efficace, equo e sostenibile! O no?

Il Servizio sanitario nazionale è efficace, equo e sostenibile! O no? Il dibattito politico dell’ultima tornata elettorale ha praticamente ignorato il settore della sanità, focalizzando il confronto sui temi fiscali e previdenziali che avranno comunque un forte riflesso sulla sanità. Si tratta, infatti, di interventi che, se attuati, condizioneranno le risorse a...

Osservasalute 2017: solo la prevenzione salverà il Servizio sanitario nazionale

Osservasalute 2017: solo la prevenzione salverà il Servizio sanitario nazionale   Il profondo gap Nord-Sud confermato, con un Paese quasi sempre spaccato in due, quasi a ricalcare il risultato del voto politico del 4 marzo scorso. Solo che, nell'Italia di cui si fotografano dati di salute e di spesa, il gap dura da un numero consistente di anni. Con un federalismo sanitario che...

LVIII Congresso Nazionale SNO intitolato "Le neuroscienze di oggi: lo stato dell’arte e il valore dell’interattività multidisciplinare"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il link al programma aggiornato del LVIII Congresso Nazionale SNO intitolato "Le neuroscienze di oggi: lo stato dell’arte e il valore dell’interattività multidisciplinare". Il Congresso, cui A.L.I.Ce. Italia ha concesso il Patrocinio, quest'anno è stato organizzato in Romagna, presso il Palacongressi di Riccione, e...

IL SONDAGGIO Donne: una vita da caregiver

Il caregiving familiare in Italia è soprattutto nelle mani delle donne, che ne avvertono tutto il peso e che si trovano a dover bilanciare questo impegno con le proprie necessità, i propri interessi e le proprie aspirazioni. Per quasi 9 donne su 10 questa è una realtà quotidiana e per 1 su 5 di tratta di un impegno sentito come gravoso, poiché alto è il...

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
Ferrara: ascolta il tuo cuore per salvare il tuo cervello 2018 … come riconoscere con gesti semplici la FIBRILLAZIONE ATRIALE.

Nel mese dedicato all'Ictus, torna come ogni anno a Ferrara la campagna di informazione e prevenzione promossa da A.L.I.Ce Emilia Romagna,...

Giornata di prevenzione dell’Ictus Cerebrale il 26 maggio a Bologna

Ecco l' invito alla Giornata di Prevenzione dell' Ictus Cerebrale che quest' anno avrà una particolare...

Lotta all’ictus cerebrale Una barella di speranza

L’associazione Alice Ferrara ha donato un dispositivo attrezzato all’ospedale Sant’Anna Servirà per aiutare gli...

Non dormiamoci sopra -OSAS patologia silente rumorosa - Sabato 26 maggio 2018 - AOSTA

A.L.I.Ce. VdA è lieta di invitarvi al Convegno, patrocinato da A.L.I.Ce. Valle d'Aosta onlus e organizzato dal Rotary Club di Aosta e...

ICTUS Un disturbo in crescente e preoccupante aumento

A fronte di un costante e preoccupante aumento di casi di ICTUS si registra una insensibilità e disattenzione da parte delle istituzioni...

A Napoli dall' 8 maggio: Mostra “ABILI OLTRE…in Viaggio

Riceviamo da parte del Presidente dell'Associazione No Profit Abili Oltre e volentieri pubblichiamo l'invito a partecipare...

OGGI IL CORO DI ALICE CUNEO ONLUS SI ESIBISCE IN CONCERTO A TORINO

Ritrovare la voce con il canto Il coro che sconfigge la malattia Oggi al San Camillo Il musicoterapista: «Il silenzio non è senza...

A Napoli la prima tappa di Riprenditi la Vita, campagna informativa su Ictus Cerebrale e Fibrillazione Atriale

Napoli, 14 maggio 2018 – Debutta a Napoli la terza edizione di “Riprenditi la vita”, la campagna informativa...