NOVEMBRE - 2018

Riceviamo da Vincenzo Falabella
Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap

Fish Onlus e volentieri pubblichiamo:

Appello: Molestie, abusi e violenze su donne con disabilità

A tutte le associazioni delle persone con disabilità e dei loro familiari

Una decina di giorni fa abbiamo lanciato, assieme a Differenza Donna, il progetto VERA (acronimo per Violence Emergence, Recognition and Awareness).

L’iniziativa intende approfondire e portare alla luce il fenomeno della violenza sulle donne con disabilità, tanto diffuso quanto taciuto: documentare e contrastare gli episodi di abusi, molestie, violenze che esse subiscono come donne e come persone con disabilità è una sfida per l’intero movimento al di là delle sigle e delle appartenenze.

Il progetto VERA propone un questionario - disponibile online all’indirizzo http://www.fishonlus.it/vera/  - indirizzato a tutte le donne con disabilità, anche quelle che ritengono di non aver subito violenze o abusi.

La compilazione del questionario impegna circa 10 minuti e le risposte resteranno anonime.

Oggi ci rivolgiamo nuovamente a tutte le Associazioni delle persone con disabilità e dei loro familiari perché sostengano questa iniziativa contribuendo alla sua diffusione presso le ragazze e le donne con disabilità.

Il sostegno è possibile in vari modi, tutti ugualmente apprezzabili:

  • il passaparola, la segnalazione attraverso la più comune messaggistica;
  • condividendo la pagina di VERA (http://www.fishonlus.it/vera/) nei propri profili Facebook o nelle pagine dell’associazione o in gruppi che possano essere interessati;
  • pubblicando la notizia nel proprio sito web o diffondendola attraverso propri notiziari e newsletter;
  • pubblicando nel sito web il banner che punti alla pagina di VERA.

Segnalazioni o richieste possono essere rivolte al Gruppo Donne FISH (gruppodonne@fishonlus.it) che ora conta anche sulla presenza in Facebook con un proprio Gruppo aperto alle iscrizioni e alla partecipazione.

Vi ringraziamo tutti per la collaborazione che vorrete garantire!

Blog - Commenti (0)
Accedi

Accedi

Recupera password

Registrati

Registrandoti dichiari di aver preso visione e dato il tuo consenso a {privacy}

Argomento del mese - ALICe Italia

IN ALTA QUOTA DOPO UN ICTUS? SÌ, MA SEGUENDO REGOLE PRECISE

          Comunicato Stampa Roma, xx gennaio 2019 – Tempo di freddo e neve: A.L.I.Ce. Italia Onlus (Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale) raccomanda alcune regole per godere a pieno di una vacanza in alta quota. Se fino a 1500-2000 metri, perlomeno in estate e con il bel tempo, non si incontrano grandi rischi, sopra i 2000 –...

NOVEMBRE - 2018

Riceviamo da Vincenzo Falabella Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap Fish Onlus e volentieri pubblichiamo: Appello: Molestie, abusi e violenze su donne con disabilità A tutte le associazioni delle persone con disabilità e dei loro familiari Una decina di giorni fa abbiamo lanciato, assieme a Differenza Donna, il progetto VERA (acronimo per...

Nuova Tappa del progetto SmartCARE

Il 19 luglio si svolgerà a Roma il prossimo meeting del progetto smartCARE_2, cofinanziato dalla Agenzia Spaziale Europea (ESA) e finalizzato alla erogazione di un servizio di tele-riabilitazione neuromotoria e cognitiva, a domicilio.   Il meeting ha carattere propedeutico rispetto allo svolgimento della seconda ed ultima campagna di prova e validazione in...

Sostieni A.L.I.Ce. Italia Onlus con il TUO 5xmille!

Cari Amici, A.L.I.Ce. Italia è iscritta al registro nazionale delle Onlus ed è fra i beneficiari del 5xmille sulla dichiarazione dei redditi. Sostieni A.L.I.Ce. Italia Onlus con il TUO 5xmille! Scegliendo di versare il 5 per mille a favore di A.L.I.Ce. Italia Onlus ci aiuterete a crescere e a sostenere tutte le nostre...

I veri numeri della Fibrillazione Atriale in Italia: ne soffre 1 anziano su 12; ben il 30,7% non è in terapia - Presentati i risultati del Progetto FAI, finanziato dal CCM del Ministero della Salute e coordinato dalla Regione Toscana

I veri numeri della Fibrillazione Atriale in Italia: ne soffre 1 anziano su 12; ben il 30,7% non è in terapia Presentati i risultati del Progetto FAI, finanziato dal CCM del Ministero della Salute e coordinato dalla Regione Toscana     Sono stati recentemente presentati i risultati del “Progetto FAI: la Fibrillazione Atriale in Italia”,finanziato dal...

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
Regionalismo differenziato. Medici, Infermieri e Cittadini pronti a rivolgersi a Conte per evitare rischi per il Ssn

Riunti presso la sede romana della Fnomceo si sono ritorvati oggi medici, infermieri, Cittadinanzattiva e Coordinamento malati cronici per un...

25-26 Novembre: PISA STROKE CHALLENGES

 

I pazienti europei alla sfida della digital health

Intelligenza artificiale, app di nuova generazione, big data: la rivoluzione digitale sta cambiando i paradigmi di trattamento per milioni di...

IL RAPPORTO: Cara salute. Per una famiglia su venti curarsi è un lusso

Il 14°rapporto Crea-Sanità contro i falsi miti: non basta ridurre gli sprechi per rifinanziare l'Ssn I falsi miti conducono a scelte...

Il Rapporto 2018 sull‘ictus nel nostro Paese: la prima fotografia completa sulla patologia realizzata dall’Osservatorio Ictus Italia.

QUASI UN MILIONE DI ITALIANI SONO INVALIDI A CAUSA DELL’ICTUS UN TERZO DELLA POPOLAZIONE NON CONOSCE ANCORA QUESTA MALATTIA E COME SI...

Gli italiani si fidano dei medici. E non li vogliono schiavi delle linee guida

Mentre la fiducia nel sistema sanitario vacilla sotto il peso di inefficienze crescenti, liste d’attesa e sempre maggiori costi a carico del...

Infermieri. Tonino Aceti lascia Cittadinanzattiva e diventa il “portavoce” della Fnopi

"Lavorerò affinché l’Ordine delle Professioni infermieristiche sia sempre più in grado di rispondere alle esigenze e...

CONGRESSO SIMG: I medici di famiglia: accorciare le liste d'attesa si può, ma bisogna riorganizzare l'assistenza sul territorio

Per la Società italiana di medicina generale serve una totale ricostruzione della medicina generale Solo il 5% dei generalisti è...