Aderenza terapeutica: il 50% dei pazienti cronici over 65 non si cura in modo corretto

IMPRESE E MERCATO

Si celebra oggi la Giornata nazionale per l'aderenza terapeutica istituita per ricordare a pazienti, caregiver, operatori sanitari e istituzioni che seguire correttamente le cure è fondamentale soprattutto per chi convive con una malattia cronica, in particolare ora in piena emergenza pandemica. È ormai palese, infatti, che la mancata aderenza farmacologica impatti pesantemente sulla salute dei pazienti, del Servizio sanitario nazionale e della società in generale.

In Italia il 60% degli over 65 è colpito da una malattia cronica e, tra queste, le malattie cardiometaboliche sono le più frequenti (27%). Sono quasi 18 milioni le persone che ogni anno muoiono nel mondo per malattie cardiovascolari, prima causa di morte nel nostro Paese. Negli ultimi 20 anni, le sole terapie hanno ridotto del 50% la mortalità per cardiopatia ischemica, ma molto resta ancora da fare.

Una questione, quella dell'aderenza terapeutica, attualissima e non più procrastinabile, purtroppo molto spesso sottovalutata dai pazienti che per una serie di svariati motivi riducono, sbagliano o abbandonano l'assunzione dei farmaci loro prescritti.
"Il miglioramento dei livelli di aderenza necessita un approccio condiviso da parte di tutti gli attori in gioco: operatori sanitari, pazienti, Istituzioni e aziende farmaceutiche. Ognuno deve fare la propria parte", dichiara François Debaillon-Vesque, General Manager Gruppo Servier in Italia.

Numerosi studi confermano che un paziente consapevole e correttamente informato sulla propria condizione è più aderente alla cura. Per questo motivo, in occasione della Giornata Nazionale dedicata all'aderenza terapeutica, che per il Gruppo Servier in Italia è diventata una vera e propria ‘mission', l'azienda francese ha deciso di rinnovare il suo impegno promuovendo un'iniziativa di sensibilizzazione nazionale con la distribuzione di materiale informativo nelle farmacie e negli studi dei medici di medicina generale. A supporto dell'iniziativa, sono previste anche una campagna radiofonica per promuovere "Impazienti cronici", la prima web serie dedicata all'aderenza terapeutica e una campagna social tramite le pagine FB e LinkedIn del Gruppo Servier in Italia e la pagina FB di Al cuore dell'Aderenza.

Con oltre 8 milioni di over-65 affetti da almeno una malattia cronica, 5 milioni e mezzo che ne hanno almeno tre e circa 2 milioni di anziani costretti ad assumere almeno 10 farmaci al giorno, l'aderenza alle cure rappresenta un fattore chiave per garantire anche la tenuta del Ssn.

"Nella pratica clinica l'aderenza alla terapia continua ad attestarsi al di sotto del 50%, un dato non certo confortante se si pensa che un paziente non aderente significa perdita di efficacia terapeutica, ma anche spreco di risorse economiche per il Ssn. Se infatti l'assunzione di farmaci viene interrotta senza un motivo clinico, l'investimento fatto fino a quel momento può considerarsi vano – dichiara Viviana Ruggieri, External Relations, Market Access & Regulatory Director Gruppo Servier in Italia – se l'aderenza salisse al 70% si potrebbero evitare oltre 82mila tra infarti e ictus con un conseguente risparmio per il SSN di circa 330milioni di euro".

Fonte: Sole 24 Ore sanità 12 aprile 2021

Attività Notizie Eventi ALICe Italia

Report finale studio 'Impact of the Covid-19 outbreak on informal carers across Europe'

É disponibile il Report finale dello studio sull'impatto del Covid-19 sui caregiver informali in Europa, condotto da Eurocarers e svolto in collaborazione con il Centro Ricerche Economico-Sociali per l'Invecchiamento dell'IRCCS INRCA di Ancona, nel ruolo di referente scientifico, con il supporto della Commissione Europea. Il rapporto presenta i risultati di un sondaggio...

DISTURBI DEL LINGUAGGIO E DELLA DEGLUTIZIONE: IL RUOLO CHIAVE DEL LOGOPEDISTA NEL POST ICTUS

Roma, xx maggio 2021 – “So quello che devo dire ma dalla mia bocca escono solo suoni confusi e incomprensibili”, “Ho paura di non riuscire a mangiare come prima”: questi sono solo due esempi delle paure e delle difficoltà che possono incontrare le persone colpite da ictus. Afasia e disfagia, i disturbi cioè del linguaggio e della deglutizione, sono tra...

Webinar TREATMENT TEAM 2021 - cross-functional stroke group meeting 13 e 14 aprile 2021 dalle ore 15

Locandina_programma definitivo.pdf Manca davvero poco all'evento che si terrà oggi e domani, 13 e 14 aprile 2021. Dalle ore 15.00 alle ore 18.00 Per accedere all’evento è necessario essere registrati sulla piattaforma accademia.h-solution.eu Una volta inserite le proprie credenziali, aprire la scheda del corso TREATMENT TEAM e nella sezione...

Evento - L'importanza della prevenzione

Spasticità post ictus: come si riconosce? Quando si sviluppa? Come vivere la quotidianità con questa patologia? Che tipo di supporti si possono richiedere? Troppe le domande senza risposta che gravitano intorno ad una delle più gravi conseguenze dell’ictus. L’ictus cerebrale rappresenta, in Italia, la prima causa di disabilità nell'adulto, con quasi un...

INVITO A PARTECIPARE

Il dolore rappresenta una tra le manifestazioni più importanti della malattia; inoltre, fra i sintomi, è quello che tende a minare maggiormente la qualità di vita. Una sua gestione errata o del tutto assente crea conseguenze fisiche, psicologiche e sociali molto importanti e, se si calcolano le giornate lavorative perse, comporta un'importante ricaduta...