La Spezia: Conoscere, Prevenire, Riconoscere l'Ictus cerebrale

Domenica 2 dicembre 43 km per sostenere l’Ambulatorio del Gaslini per i pazienti colpiti da ictus cerebrale neonatale e pediatrico

ALICe La Spezia ( Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale ) con il patrocinio dell’ASL 5 “Spezzino” e del Comune della Spezia  organizza  per il  23  ed il 24 novembre. In particolare il 23 novembre si terrà dalle 15,30 alle 18 presso la Sala Marmori della Camera di Commercio  un Convegno informativo rivolto alla popolazione dal titolo “Conoscere, prevenire, riconoscere l’ictus”. Sono previsti interventi  di esperti, medici, infermieri e di studenti  coinvolti nel Progetto di peer education “I  giovani educano i giovani” , sostenuto da ALICe La Spezia e la SIMG (Società Italiana di Medicina Generale ) che porteranno il loro contributo per raggiungere  l’obbiettivo di far conoscere meglio alla popolazione questa terribile patologia al fine di contribuire alla sua  prevenzione  e/ o   eventualmente al suo tempestivo riconoscimento. Il 24 novembre dalle 9,30 alle 12,30  si svolgerà presso gli ambulatori della S.C. Neurologia dell’ Ospedale S. Andrea  , uno screening gratuito  con  controlli chimico clinici (glicemia, colesterolo totale ) ed  antropometrici ( peso, altezza, giro vita, indice di massa corporea) per evidenziare gli eventuali fattori di rischio dei partecipanti anche con somministrazione di opportuni questionari e consegna di documentazione informativa . Per le persone con alti fattori di rischio ictus potrà essere effettuato un ecocolorDoppler dei vasi sovraortici.

 

Attività Notizie Eventi ALICe Italia

Italiani, siamo di meno e più vecchi

Dopo un secolo di crescita costante, la popolazione italiana oggi diminuisce. E nello stesso tempo invecchia: nel 2050 saremo due milioni e mezzo in meno, ma il dato ancora più rilevante è che gli ultrasessantacinquenni, che oggi sono un quarto della popolazione, diventeranno più di un terzo, vale a dire 20 milioni di persone, di cui oltre 4 milioni avranno più di 85...

NON È MAI TROPPO TARDI! Over 65: il declino cognitivo si combatte con l’attività fisica

Allenandosi tre volte a settimana per sei mesi si ringiovanisce il cervello di 10 anni Chi mostra segnali di declino cognitivo dovrebbe tirar fuori tuta e scarpe da ginnastica. Allenandosi costantemente per sei mesi migliorerebbe le performance mentali di circa 10 anni È l’ennesimo invito a muoversi. E questa volta è rivolto agli over 65: 35 minuti di camminata, di pedalata...

Malattie non trasmissibili: ancora troppe morti premature nel mondo

IL RAPPORTO Malattie non trasmissibili: ancora troppe morti premature nel mondo Cancro, malattie cardiovascolari e respiratorie, diabete sono responsabili di 7 decessi su 10   Nel Regno Unito una donna di 30 anni ha il 9 per cento di probabilità di morire prima di compiere 70 anni per una delle quattro principali malattie non trasmissibili: cancro, malattie cardiovascolari,...

Italiani ossessionati dallo smartphone, ma non allenano il cervello

Solo il 5% degli Italiani allena e stimola correttamente il proprio cervello durante la giornata, mentre il 24% se ne dimentica completamente e non dà la giusta importanza a questo importante organo. Il 67%, inoltre, è in preda a una vera e propria ossessione per il proprio smartphone; il 19% controlla mail e stories continuamente mentre il 48% ammette di fare “scroll”...

40 miliardi la spesa sanitaria privata nel 2018. Malati cronici e anziani i big spender

Gli ultrasessantenni hanno speso oltre la metà (23 miliardi) dei 40 miliardi complessivi di euro che nel 2018 gli italiani hanno speso di tasca propria per acquistare beni e prestazioni sanitarie private, dei quali 5,8 miliardi (poco meno del 14,5%) “gestiti” da polizze sanitarie e fondi integrativi. Sono cifre ricordate da Marco Vecchietti, amministratore delegato e direttore...