I pazienti europei alla sfida della digital health

Intelligenza artificiale, app di nuova generazione, big data: la rivoluzione digitale sta cambiando i paradigmi di trattamento per milioni di pazienti e pone le associazioni che li rappresentano di fronte a scenari inediti e compiti nuovi.

Di questo si è discusso giovedì 15 novembre all’European Patient Innovation Summit (EPIS) l’annuale appuntamento co-creato da Novartis con le più importanti realtà della patient advocacy europea: 360 i rappresentanti delle associazioni di pazienti presenti, venti delle quali italiane, per mettere a confronto opinioni ed esperienze sui temi di maggiore attualità.

Per facilitare uno scambio di opinioni il più ampio e rappresentativo possibile questa terza edizione di EPIS ha fatto ricorso all’innovativa formula multi-sede, collegando otto hub internazionali in altrettanti Paesi (Italia, Svizzera, Irlanda, Portogallo, Spagna, Germania, Francia ed Est Europa).

«L’incontro tra innovazione scientifica e tecnologie digitali - sottolinea Pasquale Frega, Country President di Novartis Italia e amministratore delegato di Novartis Farma - è destinato a rivoluzionare i tradizionali approcci diagnostico terapeutici. In Novartis siamo convinti che i pazienti debbano svolgere un ruolo da protagonisti in questa rivoluzione: il loro contributo è determinante per orientare la digital health verso soluzioni che rispondano ai loro reali bisogni».

Gli sviluppi della digital health offrono opportunità reali ai pazienti e allo stesso tempo pongono i gruppi della patient advocacy di fronte a compiti e sfide nuove, prima fra tutte quella di saper interagire con medici, strutture e autorità sanitarie per rendere accessibili tecnologie digitali di comprovata efficacia a pazienti che potrebbero trarne beneficio.

Fonte: HealthDesk redazione 15 novembre 2018

Attività Notizie Eventi ALICe Italia

L'ictus pediatrico colpisce un bimbo su mille. Sintomi e prevenzione

L'ictus è una patologia neurologica che colpisce ogni anno 9mila persone. L'età si sta abbassando, sempre più. Abbiamo incontrato Clara, una bimba che nella sua disabilità è diventata pittrice https://www.rainews.it/tgr/veneto/video/2019/04/ven-ictus-pediatrico-colpisce-un-bimbo-su-mille-sintomi-e-prevenzione-efbcec5d-b3ed-4402-92df-c0b9f7c79a92.html

“Caregiver Day” 2019: radici di cura e nuove traiettorie

COMUNICATO STAMPA Buone pratiche, servizi e tecnologie per sostenere i familiari che assistono propri cari Clicca qui per scaricare la locandina   “Radici di cura e nuove traiettorie” è il filo conduttore della nuova edizione del “Caregiver Day”: giornate dedicate al caregiver familiare (chi si prende cura di un proprio caro malato, disabile,...

Eventi A.L.I.Ce. Piacenza

http://www.alicepiacenza.it http://www.aliceitalia.org/uploaded/LOCANDINA afasia coro e mostra .pdf   http://www.aliceitalia.org/uploaded/LOCANDINA afasia def con loghi.pdf

MANGIARE MALE UCCIDE PIÙ DEL FUMO

Nel 2017 gli errori della tavola hanno causato 11 milioni di morti. Due milioni sono state causate dallo scarso consumo di frutta   La principale causa di morte nel mondo? Il cibo, o meglio la cattiva alimentazione. Il fumo, per intenderci, fa meno vittime.   Nel 2017 per colpa di diete malsane sono morte nel mondo 11 milioni di persone, mentre il tabacco, secondo i dati...

DAL GOVERNO: Istat: Italia anziana d'Europa e senza ricambio generazionale

Italia prima in Europa per indice di vecchiaia - con 168,9 anziani ogni cento giovani - e tra i primi sei Paesi per indice dipendenza, con 56,1 persone in età non lavorativa ogni cento in età lavorativa. Non si ferma - spiega l'Istat nel focus "Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo", pubblicato sul sito dell'Istituto con dati aggiornati al...