Partecipazione di ALICe Italia incontro FNOMCeO 13 febbraio 2019 sulla salvaguardia del Ssn

Clicca qui per scaricare il documento FNOMCeo

Ad integrazione dell'articolo ricevuto da Cittadinanzattiva, organizzato mercoledì 13 febbraio u.s. presso la sede romana della Fnomceo, dove si sono riuniti  medici, infermieri, Cittadinanzattiva e Coordinamento malati cronici (di cui fa parte anche A.L.I.Ce. Italia) per un confronto sulle ricadute dei progetti di autonomia differenziata in materia di tutela della salute, pubblichiamo la seguente relazione sui contenuti e le conclusioni a cura della nostra Associazione.

 
"All'incontro hanno partecipato, oltre FNOMCeO, una rappresentanza di Cittadinanzattiva e delegati di un buon numero di associazioni di pazienti.
L'incontro è stato aperto da FNOMCeO, informando i partecipanti di un progetto di legge, da discutere ad approvare a breve in sede di Consiglio dei Ministri, per una revisione del meccanismo di contribuzione e ripartizione del Fondo Sanitario Nazionale, al fine di soddisfare le richieste avanzate da Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, in vista di quanto prospettato come "Autonomia Differenziata" o "Rafforzata". Tale proposta non è stata discussa in Parlamento né con i rappresentanti delle parti coinvolte da tali decisioni (professioni tecniche, pazienti, società civile).
Allo stato attuale, gli Ordini Professionali e Cittadinanzattiva ricercano una 'sponda' nelle Associazioni di Pazienti per fare fronte comune e richiedere di essere ascoltati in sede di discussione.
 
Ad una breve presentatazione della situazione è seguito un 'giro di tavolo' per esprimere le proprie opinioni in merito. In sintesi:
  • Si è espressa preoccupazione per le possibili conseguenze sui LEA e, in genere, per il mantenimento dell'omogeneità di accesso alle cure, alla luce delle richieste avanzate dalle Regioni interessate da tali provvedimenti. Più in particolare si teme si aggravino le attuali problematiche che le associazioni si trovano ad affrontare quotidianamente.
  • Si teme che questo passaggio preluda ad un non-auspicabile percorso di de-contribuzione verso il Ssn in favore di un ricorso sempre più spinto alle Assicurazioni Sanitarie ed a servizi forniti da privati.
  • Si è richiesto di avere più informazioni sulla materia in discussione, per avere elementi più concreti di valutazione.
  • Si è fatto presente che in due delle tre regioni interessate si sono tenuti referendum consultivi, conclusi in favore delle richieste autonomie, dei quali si deve tenere conto nell'esprimere valutazioni a livello nazionale.
  • Si riconosce il peso delle associazioni per dar forza alle istanze espresse dagli Ordini e Cittadinanzattiva ed esprimere una 'massa critica' tale da stimolare un dibattito con le forze politiche.
In conclusione FNOMCeO ha dato lettura di una nota preparata prima dell'incontro (allegata), per poi valutare i prossimi passi. Visti i tempi ristretti (la materia era calendarizzata questa settimana, ma è stata rinviata a breve), si provvederà quanto prima a far circolare una nota rivista e semplificata, per raccogliere le firme delle varie associazioni. Si desidera completare il processo entro la fine della prossima settimana. A valle si intende farne una lettera aperta al Presidente del Consiglio dei Ministri.
 

Attività Notizie Eventi ALICe Italia

L'ictus pediatrico colpisce un bimbo su mille. Sintomi e prevenzione

L'ictus è una patologia neurologica che colpisce ogni anno 9mila persone. L'età si sta abbassando, sempre più. Abbiamo incontrato Clara, una bimba che nella sua disabilità è diventata pittrice https://www.rainews.it/tgr/veneto/video/2019/04/ven-ictus-pediatrico-colpisce-un-bimbo-su-mille-sintomi-e-prevenzione-efbcec5d-b3ed-4402-92df-c0b9f7c79a92.html

“Caregiver Day” 2019: radici di cura e nuove traiettorie

COMUNICATO STAMPA Buone pratiche, servizi e tecnologie per sostenere i familiari che assistono propri cari Clicca qui per scaricare la locandina   “Radici di cura e nuove traiettorie” è il filo conduttore della nuova edizione del “Caregiver Day”: giornate dedicate al caregiver familiare (chi si prende cura di un proprio caro malato, disabile,...

Eventi A.L.I.Ce. Piacenza

http://www.alicepiacenza.it http://www.aliceitalia.org/uploaded/LOCANDINA afasia coro e mostra .pdf   http://www.aliceitalia.org/uploaded/LOCANDINA afasia def con loghi.pdf

MANGIARE MALE UCCIDE PIÙ DEL FUMO

Nel 2017 gli errori della tavola hanno causato 11 milioni di morti. Due milioni sono state causate dallo scarso consumo di frutta   La principale causa di morte nel mondo? Il cibo, o meglio la cattiva alimentazione. Il fumo, per intenderci, fa meno vittime.   Nel 2017 per colpa di diete malsane sono morte nel mondo 11 milioni di persone, mentre il tabacco, secondo i dati...

DAL GOVERNO: Istat: Italia anziana d'Europa e senza ricambio generazionale

Italia prima in Europa per indice di vecchiaia - con 168,9 anziani ogni cento giovani - e tra i primi sei Paesi per indice dipendenza, con 56,1 persone in età non lavorativa ogni cento in età lavorativa. Non si ferma - spiega l'Istat nel focus "Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo", pubblicato sul sito dell'Istituto con dati aggiornati al...