Anziani: semplificare la terapia anti-ipertensiva favorisce l’aderenza e il controllo della pressione

Passando da chi usa un solo farmaco antipertensivo a chi invece ne utilizza tre l’aderenza quasi si dimezza, crollando dal 68% al 40%. Al contrario, passando da tre compresse con altrettanti principi attivi a una sola compressa che li contiene tutti e tre l’aderenza raggiunge l’85%.

È quanto risulta da un'indagine di Senior Italia Federanziani, presentata giovedì 18 luglio a Roma.

Lo studio ha monitorato oltre 12 mila anziani attraverso un controllo costante della pressione, costruendo un vero e proprio diario dell’iperteso.

Attualmente la popolazione over 65 assume da sei a dieci terapie giornaliere e quindi l’anziano iperteso si trova a dover gestire contemporaneamente altre terpie oltre a quella terapia anti ipertensiva.

«Nel Patto della salute stiamo scrivendo un capitolo destinato alla medicina del territorio e quindi alle cure delle patologie croniche che riguardano soprattutto gli anziani» ha dichiarato nel suo intervento il sottosegretario alla Salute Luca Coletto.

«I dati emersi da questo studio di “real life” sono particolarmente significativi poiché evidenziano la bassa percentuale di ipertesi a target nonostante il trattamento» sottolinea Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani. «Un problema non da poco – osserva - se si considera che nel nostro Paese soffre di ipertensione circa un quarto degli adulti e oltre il 70% dei soggetti di età superiore ai 65 anni. Inoltre la comorbidità nell’anziano rende l’obiettivo dell’aderenza nell’ambito dell’ipertensione ancora più complesso da raggiungere. L’uso di farmaci in associazione fissa può semplificare significativamente la terapia, migliorando la vita dei pazienti, la loro salute e favorendo la sostenibilità del Servizio sanitario nazionale». Favorire l’aderenza, infatti, migliora il controllo pressorio riducendo gli eventi cardiovascolari e quindi l’ospedalizzazione, con i conseguenti costi diretti e indiretti per lo Stato: «Per esempio – conclude Messina - se consideriamo l’unica triplice terapia antipertensiva rimborsata in Italia il costo di una singola compressa è inferiore del 30% rispetto alla somma dei singoli principi attivi che la compongono».

Attività Notizie Eventi ALICe Italia

ANCHE QUEST’ANNO A.L.I.Ce. ITALIA ONLUS HA PARTECIPATO AL CONGRESSO SAFE

Nel mese di giugno si è tenuto il Convegno organizzato dalla Stroke Alliance for Europe (SAFE) al quale ha partecipato, come delegato di A.L.I.Ce. Italia Onlus, Claudio Mari, Presidente di A.L.I.Ce. Ferrara Onlus. Qui di seguito, un breve riepilogo di quanto discusso nel corso del Convegno. La Stroke Alliance for Europe è, come ben sapete, composta da organizzazioni benefiche ed...

Farmaci/Osmed certifica la spesa a 29 miliardi e praterie di efficientamento.

Li Bassi: «Sprint su generici e biosimilari». Garattini: «Si applichi la nuova governance» Spesa farmaceutica pubblica e privata ferma a 29 miliardi di euro sui livelli dell'anno scorso - con il 77% rimborsato dal Ssn e un pro capite di 482 euro - e con le componenti principali, territoriale e di acquisto da parte degli ospedali, rispettivamente a 20.781 milioni di...

La montagna d’estate è accessibile anche per chi ha avuto un ictus. I consigli di A.L.I.Ce. Italia Onlus

Roma, 18 luglio 2019 – La montagna è una meta molto ambita per la villeggiatura anche in estate perché consente di scappare dal caldo della città e dall’affollamento delle spiagge. Intraprendere viaggi lunghi e faticosi per raggiungere una località montuosa, spesso lontana dal luogo in cui si vive è però assolutamente sconsigliato per coloro...

Nelle regioni del mondo più povere, se i diritti delle donne vengono rispettati gli indicatori della salute sono più alti della media anche se i posti letto negli ospedali scarseggiano e il numero dei medici non è adeguato ai bisogni.

  La parità di genere fa bene. I Paesi in cui le donne possono vantare solidi diritti hanno una popolazione più sana e una crescita economica più rapida rispetto ai Paesi dove le pari opportunità sono ancora un miraggio. L’associazione vale anche per i Paesi con minori risorse economiche. È il risultato di un'indagine pubblicata sul British...

Anziani: semplificare la terapia anti-ipertensiva favorisce l’aderenza e il controllo della pressione

Passando da chi usa un solo farmaco antipertensivo a chi invece ne utilizza tre l’aderenza quasi si dimezza, crollando dal 68% al 40%. Al contrario, passando da tre compresse con altrettanti principi attivi a una sola compressa che li contiene tutti e tre l’aderenza raggiunge l’85%. È quanto risulta da un'indagine di Senior Italia Federanziani, presentata...