Alleanza italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari

foto del gruppoE’ stata sottoscritta il 18 maggio al Ministero della salute l'Alleanza Italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari, patto strategico per accrescere gli interventi di prevenzione, assistenza e controllo delle malattie croniche non trasmissibili.
L’Alleanza è stata firmata da 32 Federazioni/Società di cardiologia e neurologia, medicina interna, medici di medicina generale, pediatri, farmacisti e Associazioni di pazienti.

Le patologie cardio-cerebrovascolari rappresentano in Italia uno dei più importanti problemi di sanità pubblica: l’Alleanza intende favorire un approccio integrato per diminuire i rischi di malattia sia nella popolazione sana, attraverso strategie intersettoriali di prevenzione e promozione della salute, sia in coloro che hanno superato eventi acuti, con interventi di prevenzione individuale.

L’Alleanza, quindi, avvicina il livello istituzionale a quello clinico, riunendo in un tavolo di confronto permanente tutti i principalistakeholders: si tratta di un’occasione concreta per sviluppare una strategia globale di prevenzione e assistenza delle malattie (infarto acuto del miocardio, angina pectoris, ictus ischemico ed emorragico, arteriopatie periferiche) coinvolgendo attivamente i firmatari nel promuovere l’adozione di stili di vita salutari (sana alimentazione, attività fisica, niente fumo, consumo moderato e responsabile di alcol) come principale strategia di prevenzione, supportando gli obiettivi di Guadagnare salute e del Piano nazionale della prevenzione, nonché a consolidare il raccordo tra il sistema di cure primarie e la rete di assistenza ospedaliera e specialistica.

L’Alleanza si doterà di un proprio regolamento interno, sarà articolata in un’assemblea generale e in un comitato esecutivo e opererà attraverso gruppi di lavoro.

In particolare il Ministero della salute e i firmatari si sono impegnati a:

  • promuovere nella popolazione generale e nelle persone ad alto rischio l’adozione di stili di vita salutari (sana alimentazione, attività fisica, niente fumo, consumo moderato e responsabile di alcol), quale principale strategia di prevenzione, supportando gli obiettivi di Guadagnare salute e del Piano Nazionale della Prevenzione
  • promuovere l’empowerment dei cittadini e l’engagement dei pazienti e delle loro famiglie
  • consolidare il raccordo tra il sistema di cure primarie e la rete di assistenza ospedaliera e specialistica
  • promuovere interventi di formazione sulla gestione del rischio cardio-cerebrovascolare e sul supporto al cambiamento comportamentale (colloquio motivazionale breve)
  • contribuire alle iniziative di comunicazione e sensibilizzazione
  • definire e divulgare documenti e linee di indirizzo.

Per approfondire consulta il documento di strategia e l'elenco dei firmatari dell'Alleanza Italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari.

Blog - Commenti (0)
Accedi

Accedi

Recupera password

Registrati

Registrandoti dichiari di aver preso visione e dato il tuo consenso a {privacy}

Argomento del mese - ALICe Italia

IN ALTA QUOTA DOPO UN ICTUS? SÌ, MA SEGUENDO REGOLE PRECISE

          Comunicato Stampa Roma, xx gennaio 2019 – Tempo di freddo e neve: A.L.I.Ce. Italia Onlus (Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale) raccomanda alcune regole per godere a pieno di una vacanza in alta quota. Se fino a 1500-2000 metri, perlomeno in estate e con il bel tempo, non si incontrano grandi rischi, sopra i 2000 –...

NOVEMBRE - 2018

Riceviamo da Vincenzo Falabella Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap Fish Onlus e volentieri pubblichiamo: Appello: Molestie, abusi e violenze su donne con disabilità A tutte le associazioni delle persone con disabilità e dei loro familiari Una decina di giorni fa abbiamo lanciato, assieme a Differenza Donna, il progetto VERA (acronimo per...

Nuova Tappa del progetto SmartCARE

Il 19 luglio si svolgerà a Roma il prossimo meeting del progetto smartCARE_2, cofinanziato dalla Agenzia Spaziale Europea (ESA) e finalizzato alla erogazione di un servizio di tele-riabilitazione neuromotoria e cognitiva, a domicilio.   Il meeting ha carattere propedeutico rispetto allo svolgimento della seconda ed ultima campagna di prova e validazione in...

Sostieni A.L.I.Ce. Italia Onlus con il TUO 5xmille!

Cari Amici, A.L.I.Ce. Italia è iscritta al registro nazionale delle Onlus ed è fra i beneficiari del 5xmille sulla dichiarazione dei redditi. Sostieni A.L.I.Ce. Italia Onlus con il TUO 5xmille! Scegliendo di versare il 5 per mille a favore di A.L.I.Ce. Italia Onlus ci aiuterete a crescere e a sostenere tutte le nostre...

I veri numeri della Fibrillazione Atriale in Italia: ne soffre 1 anziano su 12; ben il 30,7% non è in terapia - Presentati i risultati del Progetto FAI, finanziato dal CCM del Ministero della Salute e coordinato dalla Regione Toscana

I veri numeri della Fibrillazione Atriale in Italia: ne soffre 1 anziano su 12; ben il 30,7% non è in terapia Presentati i risultati del Progetto FAI, finanziato dal CCM del Ministero della Salute e coordinato dalla Regione Toscana     Sono stati recentemente presentati i risultati del “Progetto FAI: la Fibrillazione Atriale in Italia”,finanziato dal...

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
L'ictus pediatrico colpisce un bimbo su mille. Sintomi e prevenzione

L'ictus è una patologia neurologica che colpisce ogni anno 9mila persone. L'età si sta abbassando, sempre più. Abbiamo...

“Caregiver Day” 2019: radici di cura e nuove traiettorie

COMUNICATO STAMPA Buone pratiche, servizi e tecnologie per sostenere i familiari che assistono propri cari Clicca qui per scaricare la...

Eventi A.L.I.Ce. Piacenza

http://www.alicepiacenza.it http://www.aliceitalia.org/uploaded/LOCANDINA afasia coro e mostra...

MANGIARE MALE UCCIDE PIÙ DEL FUMO

Nel 2017 gli errori della tavola hanno causato 11 milioni di morti. Due milioni sono state causate dallo scarso consumo di frutta   La...

DAL GOVERNO: Istat: Italia anziana d'Europa e senza ricambio generazionale

Italia prima in Europa per indice di vecchiaia - con 168,9 anziani ogni cento giovani - e tra i primi sei Paesi per indice dipendenza, con 56,1...

Infermieri: ecco il nuovo Codice deontologico. Più tutele per professionisti e assistiti

CLICCA QUI per scaricare il testo definitivo del Codice Deontologico degli Ordini delle professioni infermieristiche 2019 Il Codice deontologico...

Potenza: Prevenzione Ictus Cerebrale: 6-12 Maggio

MESE APRILE-MAGGIO 2019 SETTIMANA 6-12 MAGGIO   La SSD Stroke Unit (Unità Neurovascolare) Azienda Ospedaliera Regionale “San...