Ictus ischemico


Gli ictus sono causati da ischemia (ictus ischemico) o da emorragia (ictus emorragico).
 
L’ ictus ischemico si verifica in circa l’80% dei casi.
 
Noto anche come ictus trombotico o trombosi cerebrale, si genera quando, all'interno di una arteria cerebrale, si forma un coagulo di sangue, il trombo, che restringe il vaso sanguigno.
 
Questo processo può interrompere completamente il rifornimento nutritivo all'area cerebrale irrorata dall'arteria che si è occlusa.
 
I trombi si formano molto spesso in vasi sanguigni danneggiati dall'aterosclerosi, una patologia nella quale le sostanze grasse si depositano sulle pareti arteriose riducendo gradualmente il flusso ematico.
 
In altri casi un coagulo di sangue, l'embolo, che si è formato in un'altra parte del corpo, solitamente nel cuore, può immettersi nel flusso sanguigno e arrivare a ostruire un’arteria cerebrale di calibro leggermente inferiore alle dimensioni dell’embolo stesso.
 
L’infarto cerebrale silente o “ictus silenzioso” è una lesione cerebrale causata probabilmente da un coagulo che interrompe il flusso di sangue nel cervello.
 
E’ un fattore di rischio per un ictus futuro perché potrebbe portare ad un danno progressivo del cervello dovuto a questi piccoli ictus (demenza vascolare).
 
 

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
MANGIARE MALE UCCIDE PIÙ DEL FUMO

Nel 2017 gli errori della tavola hanno causato 11 milioni di morti. Due milioni sono state causate dallo scarso consumo di frutta   La...

DAL GOVERNO: Istat: Italia anziana d'Europa e senza ricambio generazionale

Italia prima in Europa per indice di vecchiaia - con 168,9 anziani ogni cento giovani - e tra i primi sei Paesi per indice dipendenza, con 56,1...

Infermieri: ecco il nuovo Codice deontologico. Più tutele per professionisti e assistiti

CLICCA QUI per scaricare il testo definitivo del Codice Deontologico degli Ordini delle professioni infermieristiche 2019 Il Codice deontologico...

Giornata mondiale della salute OMS: «Inaccettabile che metà della popolazione mondiale non abbia accesso ai servizi sanitari di base»

Il direttore generale dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus Si celebra oggi la Giornata mondiale della salute. E per l’occasione, il...

Il futuro delle aziende farmaceutiche è trasformarsi in società di servizi per la salute

In un'economia che mostra un rallentamento generalizzato, il farmaceutico è uno dei pochi settori in costante crescita, con un ritmo...

Quante vite potremmo salvare facendo lo screening per la fibrillazione atriale?

C’è chi sostiene che sia una strategia efficace per ridurre l’incidenza di eventi cardiovascolari. C’è invece chi...

Italiani ben disposti alla prevenzione, meno a condividere i dati sulla propria salute

L'indagine Gli italiani fanno passi avanti sulla prevenzione (il 62,6% ha fatto esami di propria iniziativa negli ultimi cinque anni e il 91%...

Ictus: per dimezzare il rischio basta eliminare una brutta abitudine

Ictus: per dimezzare il rischio basta eliminare una brutta abitudine LINK:...