Ictus ischemico


Gli ictus sono causati da ischemia (ictus ischemico) o da emorragia (ictus emorragico).
 
L’ ictus ischemico si verifica in circa l’80% dei casi.
 
Noto anche come ictus trombotico o trombosi cerebrale, si genera quando, all'interno di una arteria cerebrale, si forma un coagulo di sangue, il trombo, che restringe il vaso sanguigno.
 
Questo processo può interrompere completamente il rifornimento nutritivo all'area cerebrale irrorata dall'arteria che si è occlusa.
 
I trombi si formano molto spesso in vasi sanguigni danneggiati dall'aterosclerosi, una patologia nella quale le sostanze grasse si depositano sulle pareti arteriose riducendo gradualmente il flusso ematico.
 
In altri casi un coagulo di sangue, l'embolo, che si è formato in un'altra parte del corpo, solitamente nel cuore, può immettersi nel flusso sanguigno e arrivare a ostruire un’arteria cerebrale di calibro leggermente inferiore alle dimensioni dell’embolo stesso.
 
L’infarto cerebrale silente o “ictus silenzioso” è una lesione cerebrale causata probabilmente da un coagulo che interrompe il flusso di sangue nel cervello.
 
E’ un fattore di rischio per un ictus futuro perché potrebbe portare ad un danno progressivo del cervello dovuto a questi piccoli ictus (demenza vascolare).
 
 

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
Comunicato stampa Fish: Ministro nuovo per sfide note

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il Comunicato stampa, ricevuto dalla Federazione Italiana Superamento Handicap Fish, con l'augurio,...

Fibrillazione atriale: i pazienti destinati a raddoppiare entro il 2060

Sono stati pubblicati sulla rivista Europace, organo ufficiale della European Society of Cardiology e della European Heart Rhythm Association, i...

Value della spesa sanitaria: quando i numeri non bastano più

Gli approcci tradizionali per analizzare la spesa sanitaria si basano sul presupposto che l’intero ammontare della spesa sanitaria (pubblica,...

Farmacia e Cittadini - Compila e diffondi il questionario

Sai che la farmacia sempre più svolge un ruolo di presidio sanitario a disposizione dei cittadini e della loro comunità? Siamo...

C’è sedentarietà e sedentarietà: restare incollati davanti alla Tv è più dannoso che stare seduti in ufficio

Per chi ha un lavoro che richiede di stare seduto per lunghi periodi di tempo, il consiglio è di sostituire il tempo trascorso a casa seduti...

Gli italiani fiduciosi nei medicinali, ma diffidenti verso le aziende che li producono

È un rapporto a due facce quello degli italiani con il mondo del farmaco, che attribuiscono alle aziende una reputazione ancora...

Il diabete può accorciare la vita fino a sette anni

Avere una diagnosi di diabete a 40 anni può ridurre l’aspettativa di vita di circa sei anni negli uomini e di circa sette anni...

Vino, crolla il mito del consumo moderato: smettere di bere è la scelta migliore per la salute

Smettere di bere alcolici non soltanto è salutare, ma non ha nessun impatto sul benessere percepito da chi consuma alcol Dal “buon vino...