Berlino 2018: SAFE Working Conference e Assemblea generale

Una grande partecipazione alla Working Conference e General Assembly di SAFE (Stroke Alliance For Europe) si è registrata anche nel 2018.

L’evento, articolatosi in tre giorni di attività (dal 28 al 30 novembre 2018) a Berlino, ha visto la partecipazione di oltre un centinaio tra delegati e partner di SAFE. L'organizzazione ospitante è stata la Stiftung Deutsche Schlaganfall Hilfe (presidente Michael Brinkmeier).

Il presidente di SAFE Jon Barrick e il membro del consiglio ESO Heinrich Audebert nelle loro presentazioni hanno illustrato lo “Stroke Action Plan for Europe 2018” e le raccomandazioni generali sui sette domini (prevenzione primaria, organizzazione dei servizi, gestione in fase acuta, prevenzione secondaria e follow-up, riabilitazione, valutazione degli outcome e della qualità, vita dopo l'ictus).

La Working Conference è stata dedicata all'aggiornamento dei membri sui progetti in corso e alla presentazione dei progetti per il prossimo periodo.

Il SSOFT (Stroke Support Organisation Faculty Tool) è stato completato poco prima della riunione annuale di SAFE e il direttore del progetto, Victoria Brewer, ha riassunto i risultati ottenuti e illustrato le strategie per il suo futuro utilizzo e per la sua maggiore diffusione. In breve, si tratta della prima piattaforma online per l'apprendimento sull’ictus, il cui obiettivo generale è quello di ottenere una migliore cura e consentire alle Organizzazioni di Supporto allo Stroke (ai membri dell'ESO) e ai loro componenti, pazienti e professionisti, di rafforzare la loro capacità di sostenere e incidere sulle strategie di prevenzione, diagnosi, trattamento e cura del post-ictus: una preziosa risorsa didattica online per aiutare tutti noi ad agire e parlare, connettersi e apportare cambiamenti in tutta Europa. Sia che si abbia avuto esperienza di ictus in ambito personale sia professionale, il programma di apprendimento interattivo, diviso in 6 moduli, consente agli utenti di scoprire di più su come supportare i sopravvissuti all'ictus e far sì che tali cambiamenti possano avvenire nelle loro realtà regionali, territoriali, locali ecc.

Un importante momento di confronto è stato rappresentato dai tavoli di lavoro sui punti caldi dello Stroke Action Plan e sulle questioni aperte da SAFE, organizzati per cluster di Nazioni, concentrandosi in particolare sui seguenti argomenti: come organizzare e promuovere campagne informative sull’ictus, i bisogni del paziente con ictus integrati dal punto di vista della persona sopravvissuta all’ictus e del personale sanitario, strategie di raccolta fondi per associazioni ed attività, strategie di coinvolgimento dei giovani nelle organizzazioni per l’ictus. L’Italia è stata coinvolta nel cluster centrale europeo, partecipando ai tavoli di lavoro sui bisogni dei pazienti, sulla ricerca di fondi e sullo stato dell’arte dello Stroke Action Plan in Italia rispetto all’Europa centrale.

Il 30 novembre si è riunita l’Assemblea Generale e sono stati eletti tre nuovi membri del Consiglio: Grethe Lunde dalla Norvegia (Norsk Forening per Slagrammede - NFS) come rappresentante del North Cluster, Chris Macey dall'Irlanda (Irish Heart Foundation) come tesoriere e Marina Charalambous di Cipro (Cyprus Stroke Organization) come membro del “Board Member at Large”.

Due nuove organizzazioni sono diventate membri del gruppo SAFE: Porážka.sk dalla Slovacchia e CEREBRUM dalla Repubblica ceca.

SAFE ha premiato le organizzazioni di sostegno per l’ictus provenienti da Turchia, Spagna, Serbia, Croazia, Portogallo, Islanda e Cipro per il loro lavoro nella lotta alla patologia, nel sostegno ai sopravvissuti e alle loro famiglie e nel rappresentare la voce dei pazienti durante il 2018.

Inoltre, sono stati discusse la relazione annuale e la strategia SAFE, nonché le imminenti attività politiche SAFE a livello dell'UE.

Toccante l’entusiastico resoconto “Tongue in cheek” della sua prima esperienza alla SAFE Working Conference di Roman Shwed (nella foto sotto il primo sulla sinistra), sopravvissuto all’ictus e rappresentante dell’Ucraina, pubblicato sul sito SAFE (https://www.safestroke.eu/2018/12/04/a-tongue-in-cheek-report-from-safe-working-conference/), la cui eventuale traduzione non renderebbe merito, che si conclude con l’augurio “THANK YOU DELEGATES – JEDI KNIGHTS ALL … MAY THE “SAFE” FORCE BE WITH YOU!”.

Notizie estero

Webinar dell'Organizzazione mondiale per l'ictus - 8 luglio 2020

La World Stroke Organization ha organizzato una serie in tre parti intitolata "Mantenere l'ictus come priorità".  In queste occasioni, le diverse organizzazioni di supporto per l'ictus di America, Europa e Asia / Oceania hanno messo in evidenza l'impatto del COVID 19 sulle persone che hanno vissuto l’esperienza dell’ictus nel corso di tutto il loro...

SAFE promuove un migliore accesso a informazioni accurate e comprensibili sull'ictus

SAFE promuove un migliore accesso a informazioni accurate e comprensibili sull'ictus, aumentando la priorità attribuita all'ictus da parte delle politiche, dei decisori e dei fornitori di assistenza sanitaria. Different Strokes: classi di esercizi online per i sopravvissuti all'ictus 16 giugno 2020 Non si può negare: viviamo in tempi senza precedenti. La...

I leader mondiali dell'ictus lanciano una strategia radicale di prevenzione dell'ictus e della demenza

  COMUNICATO STAMPA 29 maggio 2020, Ginevra La World Stroke Organization (WSO) ha pubblicato un quadro strategico radicale che mira a trasformare la prevenzione dell'ictus e della demenza. Pubblicata nell'ultima edizione di The Lancet Neurology, la Dichiarazione WSO sulla prevenzione globale dell'ictus e della demenza, riconosce la comunanza e la reciprocità...

Giornata europea di sensibilizzazione sull'ictus 2020

Questa giornata europea di sensibilizzazione sull'ictus, il 12 maggio, il secondo martedì di maggio, vorremmo ricordare alle persone che l'ictus continua a verificarsi anche in tempi della pandemia globale di Covid-19. I pazienti con ictus devono chiamare i servizi di emergenza immediatamente dopo l'insorgenza dei sintomi e cercare un aiuto professionale. Nel mezzo della...

Portogallo: sopravvissuti all'ictus senza accesso alla riabilitazione durante la pandemia di COVID-19

L'associazione portoghese dei sopravvissuti all'ictus - PT.AVC - mette in guardia sulle conseguenze dell'attuale crisi sanitaria sulla cura dell'ictus. L'ictus è la prima causa di morte e disabilità in Portogallo. In un sondaggio condotto tra il 20 e il 27 aprile e al quale hanno risposto 868 sopravvissuti all'ictus portoghese, il 91% di tutti i...

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
QUESTIONARIO: “NON SIAMO NATI PER SOFFRIRE”

Invito a compilare questionario anonimo per la Campagna informativa sulla Legge 38/2010 “NON SIAMO NATI PER...

COMUNICAZIONE PAUSA ESTIVA: TEMPO DI VACANZE

  A tutti i nostri soci, lettori e amici Siamo nel pieno dell'estate: agosto è un mese in cui tornare a sorridere, a ricaricare le...

Coronavirus/Fnopi, infermieri pronti a sostenere il rientro a scuola in sicurezza

LAVORO E PROFESSIONE Garantire la salute nelle scuole fa parte delle caratteristiche proprie della professione infermieristica: professionisti...

Prima è meglio. La salute degli ex fumatori dipende da quanti anni di sigarette hanno alle spalle

Lo studio A soffrire di Bpco è il 32,7% delle persone con più di quarant’anni di fumo alle spalle e "solo" il 9,1% di...

Vivere con una disabilità durante la pandemia

Le riposte delle associazioni all'emergenza COVID-19 http://www.aliceitalia.org/uploaded/COVINARFAMIGLIESIMFER.pdf La pandemia causata dal...

Diabete: aumentando (anche di poco) il consumo di frutta, verdura e cereali integrali si riduce il rischio di ammalarsi

Chi consuma frutta e verdura in grande quantità ha un rischio del 50% più basso di sviluppare diabete 2. Per ogni 66 grammi al...

Audizione di Cittadinanzattiva in Commissione Parlamentare per la Semplificazione sul SSN

Riceviamo da Cittadinanzattiva e volentieri condividiamo  il comunicato stampa del 1 giugno riguardante "Audizione di...

Looking Forward: Webinar Series 2020

Covid-19, Iniziative e Messaggi per il Futuro del SSN dalle Associazioni dei Pazienti. Mercoledì 3 giugno ore 16.00-18.00 In questo periodo...