Portogallo: sopravvissuti all'ictus senza accesso alla riabilitazione durante la pandemia di COVID-19

L'associazione portoghese dei sopravvissuti all'ictus - PT.AVC - mette in guardia sulle conseguenze dell'attuale crisi sanitaria sulla cura dell'ictus. L'ictus è la prima causa di morte e disabilità in Portogallo.

In un sondaggio condotto tra il 20 e il 27 aprile e al quale hanno risposto 868 sopravvissuti all'ictus portoghese, il 91% di tutti i pazienti indicati per il trattamento riabilitativo ha riferito di aver dovuto interrompere o non essere in grado di iniziare questo intervento. Ciò è particolarmente preoccupante in quanto vi sono prove convincenti che i ritardi nella riabilitazione sono associati a una maggiore probabilità di disabilità a lungo termine, minando così l'integrazione sociale e portando a una peggiore qualità della vita.

Inoltre, solo il 15% degli intervistati ha avuto le visite mediche di follow-up dall'inizio della pandemia e, tra i sopravvissuti all'ictus ancora sottoposti a cure mediche, circa la metà ha anche annullato o posticipato gli esami medici previsti.

Complessivamente, circa un terzo degli intervistati ha riferito che la loro salute era peggiore o molto peggiore rispetto a prima dell'epidemia e, tra coloro che avevano avuto un ictus nell'anno precedente, questa percentuale è salita al 50%.

La maggior parte dei partecipanti ha confermato diverse lamentele, come sentirsi ansiosi, sperimentare un peggioramento delle difficoltà motorie e/o del linguaggio e maggiori preoccupazioni riguardo al recupero e al rischio di recidiva di ictus.

È importante sottolineare che il 38% ha affermato che la situazione attuale sta avendo un effetto negativo sulla loro situazione finanziaria, che sappiamo essere spesso già compromessa.

PT.AVC sottolinea quindi che, durante la fase di riapertura che è ora iniziata, sono indispensabili investimenti in espansione, adattamento e riorganizzazione dei servizi di riabilitazione, con controllo costante della qualità. L'associazione portoghese dei sopravvissuti all'ictus sottolinea anche che tutti gli sforzi devono essere fatti per mantenere le cure di riabilitazione, che dovrebbero essere considerate nelle decisioni future come un servizio sanitario essenziale per i casi prioritari, e avverte le parti interessate che è fondamentale evitare le gravi conseguenze che la cura inappropriata dell'ictus ha nella prognosi dei pazienti affetti, il che può potenzialmente portare a conseguenze ancora più devastanti di quelle legate alla stessa infezione da coronavirus.

 

Fonte: SAFE Comunicato stampa del Portogallo AVC 7 maggio 2020

Notizie estero

Webinar dell'Organizzazione mondiale per l'ictus - 8 luglio 2020

La World Stroke Organization ha organizzato una serie in tre parti intitolata "Mantenere l'ictus come priorità".  In queste occasioni, le diverse organizzazioni di supporto per l'ictus di America, Europa e Asia / Oceania hanno messo in evidenza l'impatto del COVID 19 sulle persone che hanno vissuto l’esperienza dell’ictus nel corso di tutto il loro...

SAFE promuove un migliore accesso a informazioni accurate e comprensibili sull'ictus

SAFE promuove un migliore accesso a informazioni accurate e comprensibili sull'ictus, aumentando la priorità attribuita all'ictus da parte delle politiche, dei decisori e dei fornitori di assistenza sanitaria. Different Strokes: classi di esercizi online per i sopravvissuti all'ictus 16 giugno 2020 Non si può negare: viviamo in tempi senza precedenti. La...

I leader mondiali dell'ictus lanciano una strategia radicale di prevenzione dell'ictus e della demenza

  COMUNICATO STAMPA 29 maggio 2020, Ginevra La World Stroke Organization (WSO) ha pubblicato un quadro strategico radicale che mira a trasformare la prevenzione dell'ictus e della demenza. Pubblicata nell'ultima edizione di The Lancet Neurology, la Dichiarazione WSO sulla prevenzione globale dell'ictus e della demenza, riconosce la comunanza e la reciprocità...

Giornata europea di sensibilizzazione sull'ictus 2020

Questa giornata europea di sensibilizzazione sull'ictus, il 12 maggio, il secondo martedì di maggio, vorremmo ricordare alle persone che l'ictus continua a verificarsi anche in tempi della pandemia globale di Covid-19. I pazienti con ictus devono chiamare i servizi di emergenza immediatamente dopo l'insorgenza dei sintomi e cercare un aiuto professionale. Nel mezzo della...

Portogallo: sopravvissuti all'ictus senza accesso alla riabilitazione durante la pandemia di COVID-19

L'associazione portoghese dei sopravvissuti all'ictus - PT.AVC - mette in guardia sulle conseguenze dell'attuale crisi sanitaria sulla cura dell'ictus. L'ictus è la prima causa di morte e disabilità in Portogallo. In un sondaggio condotto tra il 20 e il 27 aprile e al quale hanno risposto 868 sopravvissuti all'ictus portoghese, il 91% di tutti i...

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
QUESTIONARIO: “NON SIAMO NATI PER SOFFRIRE”

Invito a compilare questionario anonimo per la Campagna informativa sulla Legge 38/2010 “NON SIAMO NATI PER...

COMUNICAZIONE PAUSA ESTIVA: TEMPO DI VACANZE

  A tutti i nostri soci, lettori e amici Siamo nel pieno dell'estate: agosto è un mese in cui tornare a sorridere, a ricaricare le...

Coronavirus/Fnopi, infermieri pronti a sostenere il rientro a scuola in sicurezza

LAVORO E PROFESSIONE Garantire la salute nelle scuole fa parte delle caratteristiche proprie della professione infermieristica: professionisti...

Prima è meglio. La salute degli ex fumatori dipende da quanti anni di sigarette hanno alle spalle

Lo studio A soffrire di Bpco è il 32,7% delle persone con più di quarant’anni di fumo alle spalle e "solo" il 9,1% di...

Vivere con una disabilità durante la pandemia

Le riposte delle associazioni all'emergenza COVID-19 http://www.aliceitalia.org/uploaded/COVINARFAMIGLIESIMFER.pdf La pandemia causata dal...

Diabete: aumentando (anche di poco) il consumo di frutta, verdura e cereali integrali si riduce il rischio di ammalarsi

Chi consuma frutta e verdura in grande quantità ha un rischio del 50% più basso di sviluppare diabete 2. Per ogni 66 grammi al...

Audizione di Cittadinanzattiva in Commissione Parlamentare per la Semplificazione sul SSN

Riceviamo da Cittadinanzattiva e volentieri condividiamo  il comunicato stampa del 1 giugno riguardante "Audizione di...

Looking Forward: Webinar Series 2020

Covid-19, Iniziative e Messaggi per il Futuro del SSN dalle Associazioni dei Pazienti. Mercoledì 3 giugno ore 16.00-18.00 In questo periodo...