SIIET per i cittadini: il saturimetro, piccola guida

 

La SOCIETA? ITALIANA DEGLI INFERMIERI DI EMERGENZA TERRITORIALI – SIIET  ha prodotto un opuscolo da divulgare alla cittadinanza sul corretto utilizzo del saturimetro e sulla sua utilità. Tale opuscolo è stato stampato e divulgato presso farmacie, studi medici e condiviso on line sui canali ufficiali di SIIET.

Che cosa e??

È uno strumento di misurazione non invasivo, acquistabile facilmente nelle farmacie o su internet ad un prezzo che varia dai 10 ai 30 euro. Normalmente e? dotato di batterie sostituibili. Può? essere chiamato anche pulsiossimetro o ossimetro.

A che cosa serve?

Misura la saturazione periferica dell’ossigeno nel sangue (SPO2) ovvero la percentuale di ossigeno legata all’emoglobina rispetto al totale dell’emoglobina presente nel sangue. I valori sono espressi in percentuale: valore massimo 100%. Il saturimetro misura contemporaneamente anche la frequenza cardiaca.

Perché? utilizzarlo?

Il saturimetro e? utilizzato per ricevere indicazioni preliminari sulla funzionalità? respiratoria, anche in corso di infezione da Coronavirus.

Come si utilizza?

I saturimetri generalmente disponibili in ambiente domestico o lavorativo (non professionali) sono costituiti da una sonda, a forma di pinza, integrata con un display che mostra i valori rilevati: saturazione e frequenza cardiaca.

La pinza (sonda) si può? applicare al dito di una mano oppure al lobo dell’orecchio, trascorsi alcuni secondi sul display si possono leggere i valori misurati dallo strumento. È importante osservare per alcune decine di secondi l’andamento dei valori visualizzati.

Quai sono i valori normali?

Saturazione (%SPO2): uguale o superiore a 95%.

In persone con malattie polmonari note come asma, bronchite cronica, BPCO sono accettabili valori di saturazione inferiori da valutare singolarmente. Frequenza cardiaca (PR o BPM): tra 60 e 100 nell’adulto sano e a riposo.

Questo dato può? essere influenzato da numerosi fattori quali: età? (nei bambini e? più? elevata), patologie cardiache note (aritmie come la fibrillazione atriale), terapie farmacologiche, temperatura corporea (con la febbre aumenta), stato d’animo, esercizio fisico abituale o recente, od altro.

Quali sono gli errori d’interpretazione più? comuni?

I valori rilevati potrebbero non essere attendibili se:

  • le dita delle mani sono fredde (ipoperfusione);
  • sulle unghie delle dita e? presente lo smalto o altri prodotti cosmetici (unghie finte);
  • la persona si muove o trema durante la rilevazione;
  • la persona e? affetta da aritmie cardiache note come la fibrillazione atriale. 


Attenzione a non invertire la lettura dei valori:

  • saturazione, sul display: %SPO2 (saturazione periferica di ossigeno)
  • frequenza cardiaca, sul display: PR (pulsation rate) oppure BPM (battiti per minuto).

 

Per approfondire:

Vicini-e-solidali-agli-infermieri-del-118https://www.cittadinanzattiva-er.it/vicini-e-solidali-agli-infermieri-del-118/

Salvarsi è un esercizio collettivo: https://www.cittadinanzattiva-er.it/ambulanza-118/

Il tuo cuore ci sta a cuore è il messaggio che lanciano gli infermieri del 118 Emilia-Romagnahttps://www.cittadinanzattiva-er.it/il-tuo-cuore-ci-sta-a-cuore-e-il-messaggio-che-lanciano-gli-infermieri-del-118-emilia-romagna/

 

Fonte: #lepilloledicittadinanzattiva, 9 dicembre 2020 -

Cittadinanzattiva Emilia-Romagna - articolo a cura di Francesco BEZ, Nicola COLAMARIA, Enrico LUCENTI – SIIET

 

Attività Notizie Eventi ALICe Italia

Report finale studio 'Impact of the Covid-19 outbreak on informal carers across Europe'

É disponibile il Report finale dello studio sull'impatto del Covid-19 sui caregiver informali in Europa, condotto da Eurocarers e svolto in collaborazione con il Centro Ricerche Economico-Sociali per l'Invecchiamento dell'IRCCS INRCA di Ancona, nel ruolo di referente scientifico, con il supporto della Commissione Europea. Il rapporto presenta i risultati di un sondaggio...

DISTURBI DEL LINGUAGGIO E DELLA DEGLUTIZIONE: IL RUOLO CHIAVE DEL LOGOPEDISTA NEL POST ICTUS

Roma, xx maggio 2021 – “So quello che devo dire ma dalla mia bocca escono solo suoni confusi e incomprensibili”, “Ho paura di non riuscire a mangiare come prima”: questi sono solo due esempi delle paure e delle difficoltà che possono incontrare le persone colpite da ictus. Afasia e disfagia, i disturbi cioè del linguaggio e della deglutizione, sono tra...

Webinar TREATMENT TEAM 2021 - cross-functional stroke group meeting 13 e 14 aprile 2021 dalle ore 15

Locandina_programma definitivo.pdf Manca davvero poco all'evento che si terrà oggi e domani, 13 e 14 aprile 2021. Dalle ore 15.00 alle ore 18.00 Per accedere all’evento è necessario essere registrati sulla piattaforma accademia.h-solution.eu Una volta inserite le proprie credenziali, aprire la scheda del corso TREATMENT TEAM e nella sezione...

Evento - L'importanza della prevenzione

Spasticità post ictus: come si riconosce? Quando si sviluppa? Come vivere la quotidianità con questa patologia? Che tipo di supporti si possono richiedere? Troppe le domande senza risposta che gravitano intorno ad una delle più gravi conseguenze dell’ictus. L’ictus cerebrale rappresenta, in Italia, la prima causa di disabilità nell'adulto, con quasi un...

INVITO A PARTECIPARE

Il dolore rappresenta una tra le manifestazioni più importanti della malattia; inoltre, fra i sintomi, è quello che tende a minare maggiormente la qualità di vita. Una sua gestione errata o del tutto assente crea conseguenze fisiche, psicologiche e sociali molto importanti e, se si calcolano le giornate lavorative perse, comporta un'importante ricaduta...