Sintomi


Riconoscere i segni dell’ ictus è fondamentale perché bisogna intervenire il  più velocemente possibile . Infatti esiste una terapia, chiamata rTPA, sola terapia approvata per la cura dell’ ictus in acuto, che, se somministrata entro 4-5 ore dall’ esordio dei sintomi, può ridurre la disabilità di molti tra i più comuni tipi di ictus. I segni e sintomi del TIA sono gli stessi dell’ ictus.

I sintomi legati all’ictus sono diversi e dipendono dalla zona di cervello che è stata danneggiata; un ictus che colpisce un lato del cervello provoca difficoltà nella parte opposta del corpo.

Quali sono i sintomi improvvisi che devono mettere in allarme il soggetto non appena li avverte?  

  • non riuscire più a muovere (paralisi - plegia) o muovere con minor forza (paresi), un braccio o una gamba o entrambi gli arti di uno stesso lato del corpo;
  • accorgersi di avere la bocca storta; rendersi conto di non sentire più, di sentire meno o in maniera diversa (formicolio), un braccio o una gamba o entrambi gli arti di uno stesso lato del corpo;
  • non riuscire a vedere bene metà o una parte degli oggetti (emianopsia);
  • non essere in grado di coordinare i movimenti e di stare in equilibrio;
  • far fatica a parlare sia perché non si articolano bene le parole (disartria) sia perché non si riescono a scegliere le parole giuste o perché non si comprende quanto viene riferito dalle persone intorno (afasia)
  • essere colpito da un violento e molto localizzato mal di testa, diverso dal solito

Se si ha uno di questi sintomi bisogna chiamare subito il 118! L’ ICTUS ED IL TIA SONO EMERGENZE MEDICHE!   Se hai un sintomo di ictus chiama il 118 e vai in ospedale per essere valutato. Non aspettare che il sintomo passi da solo!!!!!!!!

Una cosa è importante da ricordare:   Ogni momento perso , è un “ neurone perso,    un pezzetto del nostro cervello che muore!!!

 

Un interessante compendio di quanto detto si può leggere cliccando qui

Attività, notizie ed eventi di ALICe

Leggi tutte le notizie
4° Rapporto Gimbe/ Per una sanità da Paese G7 il fabbisogno 2025 cresca a 230 miliardi.

AZIENDE E REGIONI 4° Rapporto Gimbe/ Per una sanità da Paese G7 il fabbisogno 2025 cresca a 230 miliardi. Cartabellotta: «Serve il...

Si allunga fino a 9 ore la finestra temporale per la somministrazione della trombolisi

Comunicato Stampa     Ictus cerebrale: si allunga fino a 9 ore la finestra temporale per la somministrazione della trombolisi. Grandi...

Case vacanze per persone che hanno subito un Ictus - Bellaria

Anche le persone che hanno subito un ictus hanno diritto a godersi una vacanza al mare!  Abbiamo quindi pensato di segnalarvi alcune strutture...

La videosorveglianza garantisce diritti e dignità?

In sede di esame del cosiddetto decreto legge “sblocca cantieri” le Commissioni Lavori pubblici e Ambiente del Senato hanno approvato un...

Mare per tutti 2019 - Inaugurazione Sabato 1 giugno 2019

Sabato 1 giugno 2019 avrà inizio la stagione estiva 2019 “Mare per tutti”   Spiaggia libera allestita per accogliere...

Il legame: Se i libri salvano la vita, la laurea riduce il rischio di infarto e ictus

Ogni 3,6 anni in più passati a studiare le probabilità di soffrire di malattie cardiovascolari si riducono di un terzo Studere,...

Lo studio: L'obesità ruba cinque anni in salute

L’obesità in tarda età non accorcia la vita, ma riduce il numero di anni passati in buona salute.  Una persona intorno ai...

L'incontro: Riforma del Terzo settore: i pazienti entrano di diritto nelle decisioni sulla sostenibilità del sistema sanitario

Alla riforma giuridica del Terzo settore è stata dedicata la quinta edizione del Patient Advocacy Network (24 e 25 maggio) al Centro Congresso...